La cucina alsaziana di Rosa Lisbert

Tra i ristoranti che negli ultimi tempi hanno ricevuto lodi in ogni dove, Rosa Lisbert è forse quello che più di ogni altro ha avuto spazio sui media. Non manca giorno che qualche giornale, qualche blog e financo radio e tv non abbiano parlato del piccolo paradiso alsaziano all’interno dell’Arminius Markthalle. Un hype che decidiamo di cavalcare, andandovi a segnalare anche sulle nostre pagine uno dei progetti più interessanti tra quelli nati negli ultimi mesi a Berlino.

Il Rosa Lisbert nasce dall’idea degli chef Lisa Meyer e Robert Havemann, che decidono di proporre i classici della cucina alsaziana, aggiungendo un pizzico di arte al tutto. Nel piccolo locale all’interno del mercato infatti potete gustare le flammkuchen (classico della cucina alsaziana) come in molti altri posti di Berlino, ma oltre alla tipica speck e cipolla, da Rosa Lisbert si dà libero sfogo alla fantasia, sfornando creazioni gourmet degne di nota.

Flammkuchen con anguilla, con tartufo, con midollo e gamberi di fiume, uva e prosciutto di cavallo, con trota affumicata… gusti di classe per palati fini, non c’è che dire. Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando: le flammkuchen sono una specie di pizza alla francese, fine fine fine, spalmate di créme fraiche e condite di solito con cipolla, pancetta e formaggio. Un piatto veloce e saporito, che non sempre però è cotto a modo. Da Rosa Lisbert questo problema non si pone. Le flammkuchen sono sempre cotte a puntino e ben condite.

Ovviamente, se volete provare i piaceri della cucina alsaziana, qui potete trovare anche carne e pesce. Coq au vin e Baeckeoffe sono i classici sempre presenti. A questi si accompagnano gli speciali stagionali, con un menù che cambia in base a quanto di fresco si può trovare. Pietanze a base di pesce, per chi non ama particolarmente la carne, sono presenti regolarmente.

Ci sono poi i vini. Francesi ovviamente. Più o meno costosi. Per chi non vuole esagerare sono presenti anche vini a partire dai 15 euro a bottiglia, o in alternativa birra. Leffe Blonde dal Belgio, Lammsbräu dalla Germania ed Estrella Inedit dalla Spagna. Il Rosa Lisbert è stato appena eletto Berliner Szenerestaurant 2016 durante il concorso annuale Berliner Meisterköche, un riconoscimento assolutamente meritato per uno dei posti più interessanti per mangiare in città.

Berlino Caput Mundi si candida ai Macchianera Internet Awards 2016. Scopri come votarci cliccando qui!

Per rimanere aggiornati sugli ultimi articoli, potete cliccare “mi piace” sulla pagina Facebook ufficiale di Berlino Caput Mundi
Vuoi che le tue foto vengano utilizzate nei nostri articoli? Tagga le tue foto di Instagram con il tag #berlinocaputmundi e potrai essere protagonista sulle nostre pagine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.