Crea sito

La Torre della Televisione di Berlino: un simbolo intramontabile

Cinquant’anni fa (esattamente il 4 agosto 1965) iniziarono i lavori di un’opera che con il tempo è diventata il simbolo della città di Berlino: la Torre della Televisione. Nata come opera monumentale ai tempi della DDR con scopi anche pratici e non soltanto propagandistici, dal 1969 (anno dell’inaugurazione) ad oggi la Torre della Televisione ha accolto 30 milioni di persone. Una cifra impressionante che continua a crescere giorno dopo giorno. Ogni anno infatti questo simbolo intramontabile di Berlino conta cinquecentomila nuovi visitatori, attratti dalle luci della sua palla e dalla vista panoramica che dai suoi 203 metri di altezza copre tutta Berlino.

Una foto pubblicata da Benny Ebi (@benny.ebi) in data:

La storia della Torre della Televisione  però non è priva di alti e bassi, come tutte le cose belle che durano nel tempo. Il giorno dell’inizio dei lavori infatti nessuno avrebbe mai potuto immaginare una storia così piena di successi. Pensate, il giorno della posa della prima pietra non fu nemmeno organizzata una celebrazione ufficiale. Del resto parliamo di una antenna ripetitrice che serviva al governo della DDR a propagare i segnali radio e tv del Regime, troppo deboli al tempo, a discapito delle tv e delle radio dell’Ovest, molto amate dalla popolazione di Berlino Est.

Una foto pubblicata da Felix Kerth (@theodore_twombly) in data:

La scelta del luogo è stata un po’ casuale, se vogliamo dirla tutta. I piani originari erano di costruire la Torre della Televisione sul Müggelberg (zona Köpenick) ma con la sua altezza la Fernsehturm avrebbe sicuramente infastidito gli aerei in arrivo a Schönefeld. Si pensò dunque a “piantarla” nel Volkspark Friedrichshain, ma la crisi economica del 1962 congelò tutti piani. Fino a che, nel 1964 il capo della SED Ulbrich decise che la Torre della Televisione sarebbe stata eretta nel cuore storico di Berlino, nei pressi della Alexanderplatz. E così, dopo cinquantre mesi di lavori, si potè inaugurare quella che nel tempo sarebbe destinata a diventare il simbolo della città di Berlino. Il 3 ottobre 1969, la Torre della Televisione entra in funzione.

Una foto pubblicata da Dina (@dinakatja) in data:

Una foto pubblicata da Only In Berlin (@onlyinberlinofficial) in data:

Oggi la Fernesehturm è l’attrazione principale di Berlino. Come dicevo prima mezzo milione di visitatori l’anno la rendono uno dei luoghi più visitati di tutta la Germania. Il ristorante panoramico, che gira su sé stesso e nell’arco di un’ora compie una rotazione completa, rappresenta con i suoi 207 metri di altezza uno dei punti migliori dove godere di un’ottima vista sulla città. Personalmente, e non me ne vergogno, non sono mai stato fin lassù. Sarà che sono refrattario ai luoghi troppo turistici, sarà forse la paura di soffrire di vertigini, fatto sta che in sei anni non ho mai messo piede sull’ascensore che in 38 secondi ti porta all’interno della “palla” più famosa e fotografata di Berlino.

Una foto pubblicata da Robert (@life_of_robi) in data:

Quello che però mi piace della Torre della Televisione è il fatto di trovarsela davanti ovunque tu sia nella città, alcune volte con dei giochi geometrici casuali che fanno ridere. Non importa se ti trovi ad Est o ad Ovest, ovunque volgi lo sguardo lei è lì a vegliare su di te. Spesso la sera quando torno a casa attraversando il Lutherbrücke volgo lo sguardo a destra e la figura della Torre della Televisione si impone con le sue luci, a volte bluastre, a volte tendenti al rosa, sul buio silenzioso del Tiergarten. Un gioco di luci che si riflette sulla Spree e chi mi fa sempre pensare a come poteva essere questa città prima della caduta del Muro. La Fernsehturm, simbolo del potere della DDR, che domina lo skyline berlinese ed incute timore ai residenti dell’enclave di Berlino Ovest, sempre minacciati da questo “teleasparago” (come lo aveva soprannominato il Politbüro della SED). Storie di ieri che si ripercuotono su una città che – nel bene e nel male – cerca di fare i conti con il suo passato, mantenendo quanto di buono è stato fatto e gettando nel dimenticatoio tutte le ombre che renderebbe Berlino un po’ meno attraente e magica agli occhi dei turisti.

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

One thought on “La Torre della Televisione di Berlino: un simbolo intramontabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.