Crea sito

Libri ambientati a Berlino

Berlino città letteraria? Forse non ai livelli di Londra, Parigi e Roma, ma anche la nostra amata città ha fatto da scenario a romanzi di ogni tipo. Che si tratti di noir, di polizieschi o romanzi storici, Berlino riesce a trasformarsi nell’ambientazione perfetta per romanzi più o meno di successo. Dai tempi della Repubblica di Weimar ai nostri tempi passando per il dopoguerra e la Berlino del Muro, non mancano opere letterarie che dovete leggere prima di un viaggio in città. Letture formative per chi sta per venire in vacanza qui o per chi a Berlino ci vive già. Pagine letterarie per scoprire e riscoprire angoli della città ricchi di storia.

Libri ambientati a Berlino

La Berlino della crisi del 1929, delle file per il pane e della Repubblica di Weimar pre-nazismo è quella che ci racconta Christopher Isherwood nel suo “Addio a Berlino”. L’euforia di un’era che sta giungendo al suo termine raccontata dai giovani protagonisti, ignari delle ombre oscure che si stanno proiettando sul loro futuro. E su quello del Mondo tutto.

Due romanzi che raccontano il dopoguerra con una durezza così realistica da far male sono “La ragazza di Berlino” di Anne Wiazemsky e “Il rogo di Berlino” di Helga Schneider. Due romanzi autobiografici che mostrano due famiglie lontane anni luce: da una parte una madre proveniente da una ricca famiglia di letterati borghesi francesi dall’altra una mamma fervente nazista e guardiana ai campi femminili di Ravensbruck e di Auschwitz-Bierkenau. Sulla sfondo una Berlino rasa al suolo dai bombardamenti alleati tra chi cerca di salvare il salvabile ricostruendo il ricostruibile (il romanzo della Wiazemsky) e chi invece deve nascondersi dalle SS prima e dai soldati dell’Armata rossa poi (il romano della Schneider). “Il rogo di Berlino” in particolare lo consiglio a chi vuole farsi un’idea sugli ultimi giorni di battaglia in città e a chi non si accontenta di studiare la storia sui libri di scuola. La realtà dei fatti spesso è ben diversa di come viene raccontata.

libri ambientati a berlino

Se amate lo spionaggio e i thriller, allora non potete farvi sfuggire “Gioco a Berlino” di Len Deighton, ambientato nella Berlino Est degli anni ’80. Idem dicasi per “La spia che venne dal freddo” di John Le Carré. Anche qui il protagonista fa parte dei servizi segreti britannici, ma la storia si svolge nella Berlino degli anni ’60. Un viaggio nel tempo ci porta al 1995, nella giovane Berlino riunificata di “La lunga notte di Berlino”, scritto da Buddy Giovinazzo. Una storia ricca di colpi di scena. Gangster americani, mafia russa e malavita turca in un multikulti criminale con base a Potsdamerplatz.

Non ha certo bisogno di presentazioni “Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino”, biografia dell’ormai strafamosa Christiane F., opera ricca di droga e prostituzione nella Berlino Ovest degli anni ’80.

Se invece volete qualcosa di più moderno, allora non dovete farvi scappare “Russendisko” di Wladimir Kaminer, da cui è stato tratto anche un film di discreto successo. Per uno spaccato di cruda realtà, la biografia “Fucking Berlin” di Sonia Rossi fa proprio al caso vostro. Come una studentessa si paga gli studi grazie al mestiere più antico del mondo, tra FKK club, centri massaggi e bordelli.

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.