I ravioli vegani di Momos

Berlino, capitale mondiale del veganesimo, riserva sempre ottime sorprese dal punto di vista culinario. Sempre più locali propongono una carta vegana o per lo meno vegetariana. Anche i ristoranti più classici non mancano di segnalare nel loro menù proposte “cruelty free” pr attrarre una fascia di clientela sempre più crescente, almeno nella capitale tedesca. Ci sono poi posti come il Momos, che porta la tradizione del Nepal a Prenzlauerberg, per la gioia degli amanti della buona cucina. Cosa offre in particolare questo locale rispetto agli altri? I Momos, ovviamente. Ovvero ravioli vegani tipici della zona dell’Himalaya, proposti in diverse versioni.

A photo posted by @mariakrykov on

I ravioli sono un piatto tipico in molte parti del mondo, non solo in Italia, e devo ammettere con onestà che tutte le versioni provate finora hanno sempre incontrato il mio gusto. Adoro i maultaschen della Svevia, così come i pierogi polacchi (specialmente quelli ripieni di funghi), per non parlare dei ravioli cinesi ripieni di gamberetti. Assaggiare quindi i ravioli del Nepal è stato per me uno step obbligato nella ricerca del raviolo perfetto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Ristoranti vegetariani e vegani a Berlino

A photo posted by Louisa (@louisancel) on

A photo posted by Felix Eats (@felixeats) on

Quello che rende particolari i momos è l’essere ravioli vegani, quindi apprezzabili da tutti. E bio, se proprio vogliamo dirla tutta, con tanto di certificato. Una cosa tanto berlinese insomma. Al momento in offerta ci sono sei tipi di momo: spinaci e formaggio di capra, formaggio fresco e patate ai quali vanno aggiunte le quattro varianti vegan, ovvero patate/cavolo/carota, ceci/zucca, patate/champignon e la fantastica broccoli/tofu/shiitake. Questi ravioli vegani del Nepal possono essere preparati in tre modi, al vapore, fritti o in zuppa. Il Momos consiglia anche tre salse fatte in casa (anche queste vegan e bio): Mitho (piccante), Yogurth e menta, Soia. Da bere troviamo acqua, birra e spremute fatte in loco, ma anche vari tipi di the freddo. limonate e tisane calde

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Tibet Haus, il ristorante nepalese di Berlino

A photo posted by @veganeats_ig on

A photo posted by Blush Much (@blushmuch) on

Da Momos non c’è servizio, o meglio, si ordina al bancone, si aspetta che i ravioli siano pronti e poi si cerca un posto a sedere. I posti non sono molti, quindi o si e disposti ad aspettare un pochino oppure vi consiglio di evitare gli orari di punta. In alternativa potete ordinare e portare via o – se preferite ed abitate nella zona – ordinare a domicilio grazie a Foodora e Deliveroo.

Momos
Fehrbelliner Str. 5
10119 Berlino
https://momos-berlin.de

Per rimanere aggiornati sugli ultimi articoli, potete cliccare “mi piace” sulla pagina Facebook ufficiale di Berlino Caput Mundi

Vuoi che le tue foto vengano utilizzate nei nostri articoli? Tagga le tue foto di Instagram con il tag #berlinocaputmundi e potrai essere protagonista sulle nostre pagine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.