Crea sito

Refill Berlin: acqua potabile per tutti

Il concetto è talmente semplice, pratico e scontato che spesso ci dimentichiamo come l’acqua sia un bene fondamentale. Se girate per Berlino con la vostra bottiglietta di plastica vuota potrete presto riempirla gratis presso alcune “stazioni” che mettono a disposizione i propri rubinetti. Sia che siate turisti, sia che siate residenti. Una delle grande differenze che ho notato nel trasferirmi da Roma a Berlino è proprio l‘assenza di fontanelle pubbliche (che a Roma chiamiamo simpaticamente “nasoni”) poste in ogni angolo della città per offrire acqua corrente e potabile a chiunque ne avesse bisogno. Eppure Berlino è costruita su una serie di falde acquifere importanti! Provate però a cercare una fontanella pubblica, impresa impossibile. (A dire il vero ne esistono 41, ma sono ben nascoste) È pur vero che il clima a queste latitudini è ben diverso (l’estate ancora non si è vista nel pieno del suo splendore quest’anno), ma se è pur vero che l’acqua è un bene comune, ben vengano iniziative come Refill Berlin.

Foto tratta da https://www.facebook.com/RefillBerlin/

Fondamentalmente funziona così: chiunque abbia accesso ad un rubinetto con acqua potabile può condividerlo. Basta affiggere fuori dal locale un adesivo celestino con il logo di Refill Berlin (come quello che vedete in foto) ed iscriversi al portale per essere inseriti sulla mappa. Fatto questo, chiunque abbia bisogno di un goccio d’acqua sa che può entrare e riempire la sua borraccia/bottiglia/bicchiere gratuitamente. Un progetto già attivo in altre città tedesche ed europee che finalmente raggiunge Berlino.


(la mappa punta su Amburgo di default, spostatela verso sud-est per raggiungere Berlino)

L’acqua berlinese, nonostante l’alta percentuale di calcare, contiene molti sali minerali e costa pochissimo: appena mezzo centesimo di euro al litro. Inoltre, i 21mila controlli annui alla qualità, fanno dell’acqua di Berlino una delle più buone e sicure in Europa. Nella mappa di cui sopra trovate le varie “stazioni” a cui attingere. Più si sparge la voce, meglio è per tutti: per noi consumatori, per i locali aderenti all’iniziativa, ma soprattutto per l’ambiente. Per questo vi invito a condividere l’articolo sulla vostra pagina Facebook!

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.