Crea sito

La via Francigena del Sud

Nel Medioevo i pellegrini da Roma continuavano il loro pellegrinaggio verso i porti della Puglia per imbarcarsi per la Terra Santa; altri raggiungevano il santuario di Monte Sant’Angelo in Gargano, alcuni altri la venerata tomba di San Nicola a Bari. Le vie percorse erano essenzialmente quelle tracciate dai romani, la via Appia, la via Latina o Casilina ed altre vie minori.
Il percorso, si può fare anche in bicicletta, si deve suddividere in tappe, cammino giornaliero, di circa 25 km; si tratta di un cammino per adulti, e senza problemi motori e abituati a cammini lunghi e faticosi. Come tutti i cammini si può percorrere verso Gerusalemme o verso Roma e poi Santiago (Spagna)
Lungo il percorso si possono trovare B&B, alberghi, agriturismo con prezzi vari onde riposare o alloggiare, vi sono anche punti di ristoro per pellegrini dotati di credenziali, riceveranno uno sconto particolare.
Alcuni percorsi:
Da Roma a Mignano Montelungo, si snoda lungo 7 percorsi/tappe (da 1 a 7)

Da Mignano Montelungo ad Alife, tratto della via Francigena nell’Alto Casertano, (percorso 8): si tratta di una tappa lunga e vi sono 2 km da percorrere sulla Cassia, cammino piacevole e articolato in parte asfaltato e in parte sterrato. Da vedere i ruderi dell’Antica Abbazia della Ferrara ubicata nel comune di Vairano Patenora e il borgo medievale.

Da Alife a Santa Maria di Leuca (Puglia), percorsi/tappe da 8 a 30

Questa pagina fa riferimento al libro “La via Francigena del Sud” di Monica D’Atti, Franco Cinti, Terre di Mezzo Editore
http://www.viefrancigenedelsud.it/it/

Pubblicato da borghicastelli

Giulio D. Broccoli