Brasile 2014: ecco ciò che era stato promesso ma non è stato realizzato

Brasile 2014
Brasile 2014

Negli anni passati il governo brasiliano ha annunciato opere faraoniche in vista dei Mondiali di calcio del 2014: stadi, strade, ferrovie, aeroporti etc etc.

Il sito NAO VAI SAIR mette oggi a confronto le promesse e la realtà a 20 giorni dall’inizio della manifestazione, dal quale si può ricavare il seguente elenco di promesse non mantenute. 

  • Opere connesse agli aeroporti (zero completate su 8 messe in cantiere)
  • Finanziamento privato per gli stadi
  • Copertura dello stadio che inaugurerà l’evento
  • 32mila ingressi garantiti ai portatori di handicap
  • Treno tra Rio de Janeiro e San Paolo
  • Rifacimento del Porto di Rio de Janeiro
  • Metropolitana di Porto Alegre (lavori mai iniziati, forse partiranno nel 2015)
  • Metropolitana di superficie di Cuiabá
  • Ingrandimento dell’aeroporto Salgado Filho

 

Il sito confronta ogni dettaglio con due link: uno mostra le promesse e l’altro la situazione attuale. Aggiornando la pagina si passa al nuovo argomento.

Dal Naovaisair, ma tutti se n’erano già accorti, risulta chiaro che il piano costosissimo di opere pubbliche e infrastrutturale previsto è stato un clamoroso flop ed una brutta figura internazionale di questo paese emergente che ambisce a trarre importanti investimenti.
Ad oggi la spesa raggiunta per le opere ha superato i 26miliardi di reais, contro i 23.5 previsti, e solo 5 opere di viabilità urbana su 41 sono state ultimate.
La gente critica spese come la ristrutturazione del Maracanã costata un miliardo di reais.. quanti ospedali o scuole potevano essere resi decenti con quell’importo?
Nel 2007 a Zurigo venne promesso che il 90% degli investimenti sarebbe stato fatto da privati: la realtà discosta parecchio, infatti questa quota si è fermata al 2%, contro il 98% del pubblico.

Ormai in molti stanno calcando la mano sugli scandali brasiliani legati alla coppa, ecco per esempio una selezione di libri!

A COPA DA CORRUPCAO
(la coppa della corruzione)

O LADO SUJO DO FUTEBOL
(il lato sporco del calcio)