Ecco perché i Mondiali Brasiliani saranno un disastro

Il 12 giugno 2014 inizieranno i Mondiali brasiliani.. ma il Brasile è pronto ad ospitare una manifestazione di tali dimensioni?
ASSOLUTAMENTE NO! ..ora vi spiego il perchè.

SICUREZZA
Migliaia di turisti da tutto il mondo raggiungeranno nei prossimi giorni il Brasile, forse non sapendo bene che la criminalità oggi è fuori controllo. Negli ultimi giorni abbiamo visto la favela Pavaozinho di Rio de Janeiro messa ferro e fuoco, Recife devastata dopo 2 giorni di sciopero della polizia, dati su furti e omicidi in costante aumento che rendono il Brasile uno dei paesi più pericolosi del Mondo. Vi immaginate cosa potrà accadere a migliaia di inglesi ubriachi pieni di soldi tra le favelas?
I carroarmati in strada siamo abituati a vederli nel Medio Oriente, non in Brasile!!
Ultimo ma non ultimo il rischio di proteste anti coppa.. più che giustificate direi.

OPERE PUBBLICHE E STADI
Negli ultimi mesi abbiamo visto crollare una tettoia allo stadio di Salvador, e ancora oggi si stanno facendo dei veloci test di sicurezza in tutti gli stati. Settimana scorsa è morto fulminato il nono operaio impegnato nella realizzazione di questi impianti.
Il primo Stadio ad essere realizzato è stato quello di Fortaleza, e al momento dell’inaugurazione si è scoperto che non erano state fatte le opere di viabilità correlate, con il risultato di una città paralizzata e caos fino a tarda notte.
Domani sarà testato ufficialmente lo stadio di San Paolo con una partite di serie A.. speriamo che con la fretta di ultimarli non sia stato tralasciato nulla! E dire che milioni di reais sono stati spesi per realizzare 12 nuovi stadi, alcuni dei quali resteranno delle cattedrali nel deserto una folta finito il mondiale.

ECONOMIA

povertà in Brasile
povertà in Brasile

Purtroppo, o per fortuna viste le premesse, gli alberghi a meno di un mese dall’evento hanno ancora costo esorbitante delle diarie, più che raddoppiate in occasione dell’evento.
tantissime camere vuote, ma forse il problema sta nel
Anche i prezzi delle bibite all’interno degli stadi sono fuori logica.. e penso che al caldo equatoriale di stadi come quello di Manaus e il Castelao di Fortaleza ogni tifoso dovrà comprare per forza un paio di bottigliette d’acqua.
Brutta immagine per un paese che non cresce più, l’economia è ferma, gli investimenti stranieri rallentano, e in compenso l’inflazione galoppa al 6%. Il turismo internazionale è limitato soprattutto nel nordest, terra tropicale con il sole tutto l’anno.
Il potenziale è enorme, ma ancora oggi pochissimi parlano inglese, e chi non parla portoghese è fortemente disincentivato a partire (già nei rapporti via email con l’albergatore).. questo è anche uno dei motivi per il quali scrivo questo blog: dare ogni consiglio utile e contatti di gente che parla italiano al turista affinché possa godersi al meglio questa località che, nonostante tutto, è un paradiso naturale, gastronomico e del divertimento. Per esempio, se siete intenzionati ad andare a Fortaleza questa estate posso darvi dei contatti fuori città in una località tranquilla e molto economica.. ma su internet non la troverete mai!
Guardiamo il sito ufficiale di Fortaleza dedicato ai mondiali: è solo in Portoghese!!

Altri limiti di questo paese? La pigrizia di molti lavoratori, il traffico fuori ogni logica, sporcizia e rifiuti, la prostituzione minorile, povertà. bassa scolarizzazione, corruzione dilagante, la burocrazia paralizzante.. e le elezioni ad ottobre!

Detto questo posso dire tranquillamente che il Brasile NON E’ PRONTO AD OSPITARE UNA GRANDE MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE.
Sul blog tutti gli sviluppi e i retroscena della manifestazione.. sperando vinca l’allegria e lo sport.