Elezioni in Brasile: paese spaccato, e gli italiani votano Neves

Elezioni in Brasile - Fonte grafico: The Economist
Elezioni in Brasile – Fonte grafico: The Economist

Guardando i risultati del primo turno delle elezioni sulla cartina del Brasile, si può notare facilmente la spaccatura del paese.

In Brasile esistono infatti profonde differenze sociali (ed etniche aggiungerei) a seconda dello stato.
La zona più povera è a nord, dove ha stravinto l’uscente Rousseff, e quella più ricca è a sud, come lo stato di Santa Catarina dove si è affermato il conservatore Neves.

Insomma, un sud produttivo e laborioso caratterizzato da una forte presenza di discendenti di europei (milioni sono di origine italiana), e un nord pigro e assistito.
Inevitabilmente le politiche assistenzialiste del governo uscente hanno avuto successo nel nord, mentre il sud chiede più sicurezza, meno burocrazia e tasse.

 

Renata Bueno, avvocato classe 79 eletta al parlamento italiano
nella circoscrizione estero.
Per lei origini venete e toscane.

Le regioni più ricche del sud e sud-est hanno avuto in passato una significativa immigrazione dall’Italia, e secondo la deputata italo brasiliana Renata Bueno, gli italiani hanno sostenuto Neves in quanto dove sono più rappresentati il PSDB ha preso più voti.
Bueno cita infine come esempio gli italobrasiliani Cida Borgetti, vecegovernatore del Parana’, e José Ivo Sartori, al secondo turno nel Rio Grande do Sul.

Si stima che i brasiliani con antenati italiani siano ben il 15% della popolazione, ossia circa 30 milioni di persone, la metà dei quali si trovano nello stato di San Paolo.
Le principali destinazioni dei migranti italiani, giunti in massa tra il 1870 e il 1960, sono gli stati di San Paolo, come accennato, il  Mato Grosso do Sul, il Rio Grande do Sul, il Santa Catarina, il Paraná e l’Espírito Santo.
A San Paolo, per esempio, Neves ha preso 10 milioni di voti contro i 5,9 della Rousseff, segno del desiderio di cambiamento della componente di origine europea del Brasile.
VEDERE ANCHE

ELEZIONI IN BRASILE: è ballottaggio tra Dilma Rousseff e Aecio Neves

Oktoberfest Blumenau: la più grande festa della birra delle Americhe è in Brasile