Crea sito

Il blogger di Copacabana

Un colpo di stato o un attentato clamoroso (come visto negli ultimi giorni) colgono senza dubbio di più l’attenzione che una situazione costante di violenza urbana, mala gestione della cosa pubblica e corruzione delle forze dell’ordine.

Nel secondo appuntamento delle LETTERE DAL BRASILE, Matteo Gennari tratta proprio questo argomento in una lettera a suo padre.

LETTERE DAL BRASILE – 2 – Il blogger di Copacabana

Caro Papà,

qui fa un caldo terribile nonostante sia inverno. La televisione però ha detto che da lunedì tornerà un po´ di freddo (10 -12 gradi al mattino).

In questi giorni le notizie dalle reti sociali (tra Francia e Turchia) sono impietose. Come non preoccuparsi…

Rimango in tema, quindi. E ti racconto un aneddoto.

Circa sei anni fa, nella piazzetta del Bairro Peixoto, qui a Copacabana dove abito, uno dei miei vicini di casa, Zé Carlos, un blogger (all´epoca), avvocato criminalista che produceva video critici di indagine sulle malefatte della Polizia, uscì di casa verso le dieci del mattino. Era mercoledì, giorno di mercato. La piazza era piena di venditori di frutta e verdura, di acquirenti (soprattutto casalinghe e domestiche con le borse della spesa), di baby sitter coi bambini che giocavano sugli scivoli e nelle altalene.

Zé Carlos, un omone alto e forte, girò l´angolo, arrivò al tunnel che porta verso la Santa Clara, quando gli si avvicinò una macchina grigia. Un uomo uscì dalla macchina, dall´utilitaria. Chiamò “Zé!”. Il mio vicino si voltò, il tipo dell´utilitaria impugnò un´arma e gli sparò sei colpi (o giù di lì) tra la testa e la spalla. Zé Carlos cadde a terra; l´edicolante, il cui baracchino si trovava proprio davanti al tunnel, si nascose tra i giornali; le baby sitter si nascosero dietro al muretto che divide i giochi dal resto della piazza.

La mattinata, a parte un attimo o due di paura, proseguì poi senza drammi; le attività del mercato di frutta e verdura si svolsero regolarmente…

Il Blogger di Copacabana
Il Blogger di Copacabana (http://4k-wallpaper.net)

Zé Carlos produceva video critici contro l´allora Governatore dello Stato di Rio de Janeiro, nei quali accusava il signor Governatore di essere l´artefice dello schema corruttivo che permise a parti deviate della Polizia di controllare il traffico di droga e di riscuotere il pizzo nei negozi, nelle attività commerciali installate nelle favelas della Zona Ovest della città.

Zé Carlos adesso è a terra. Sente formicolio nelle gambe (me l´ha raccontato lui), ha sonno. Gli si accosta una ragazza con camicetta e gonna bianche. Una studentessa evangelica. Lei è credente, e non ha paura di essere notata da qualcuno (magari dal killer) mentre mostra un po´ di compassione per questo essere umano. Allora si accovaccia e distende la mano destra verso la testa di Zé, quasi gliela appoggia sulla testa, e grida:  Solo Dio può dare e togliere la vita!

L´uomo ferito scatta in piedi come se una molla l´avesse obbligato ad alzarsi. Passa in fretta e furia il cellulare alla ragazza e quella chiama la moglie di Zé Carlos, allora incinta del terzo figlio… L`uomo viene ricoverato d´urgenza al Copa D´Or e si salva (anche se con delle conseguenze neurologiche).

Blogger di Copacabana
Blogger di Copacabana (blogzecarlosborges.blogspot.it)

Bene, Papà, io mi limiterei a una considerazione (la questione religiosa la lascio alla tua coscienza): una parte della Polizia di Rio è corrotta e risolve le questioni che la riguardano con degli omicidi. Nella Baixada Fluminense, cioè nella grande periferia della nostra città, sono stati recentemente uccisi, in pochi mesi, undici pre-candidati e candidate alle sedie, agli scranni di assessore, in vista delle prossimi elezioni a ottobre. Quando conosceremo il nome del vincitore, allora forse sapremo chi è stato il mandante…

__

di Matteo Gennari: un professore di italiano nato a Milano e ora residente a Rio de Janeiro. Da poco ha pubblicato un nuovo romanzo ambientato proprio nella città olimpica, COME PERDERE L’ANIMA, acquistabile online dai principali negozi.

Dettagli prodottoCome perdere l’anima

Copertina flessibile EUR 9,99Prime

Formato Kindle EUR 4,99

Dettagli prodottoUn succo naturale, grazie

Copertina flessibile EUR 13,60Prime

Prenotalo ora. Data di uscita: 31 luglio 2016.