Crea sito

Isola di Boipeba, Brasile

Ho girato il Brasile per più di due mesi. Ho visitato posti indimenticabili come l’Amazzonia. Ho camminato in mezzo a paesaggi che ti lasciano a bocca aperta in continuazione nella Chapada Diamantina, uno scherzo della natura da quanto è impressionante. Ho visto molte delle più famose spiagge della costa nordorientale. Ho potuto fare il bagno in quel paradiso terrestre che è Fernando de Noronha, arcipelago in mezzo all’Oceano Atlantico con la spiaggia più bella del mondo secondo il Telegraph. Eppure nessun luogo mi è rimasto nel cuore come l’isola di Boipeba.

E non lo dico tanto per dire, mi sono anche informato sui prezzi dei terreni per aprirci un bell’ostello in riva al mare!
Purtroppo è stata una ricerca vana, ma di questo possiamo parlarne in un altro momento. Ci sono vari motivi per cui mi sarebbe piaciuto fermarmi sull’isola molto a lungo. Innanzitutto è bellissima. Hai presente quando, dopo una giornata in ufficio in una grigia città europea, ti chiedono dove vorresti passare la tua vita? Se hai immaginato una lunga spiaggia semi-deserta incorniciata tra il mare cristallino e le palme piegate dal vento, hai pensato proprio a Boipeba.

Isola di Boipeba
Isola di Boipeba – Brasile

Ci sono molte spiagge sull’isola, a partire dalla più frequentata che è quella del villaggio di Boipeba che si trova sulla punta nord-orientale dell’omonima isola. Da qui si può raggiungere la vicina Ilha de Tinharé, sorella più famosa che ha visto uno sviluppo turistico più accentuato negli ultimi anni.

Ma a Boipeba le grandi masse sono ancora lontane. Le vie strette e sabbiose del centro urbano hanno una caratteristica che mi ha subito fatto innamorare: non ci sono automobili. L’unico mezzo di trasporto ammesso oltre alle nostre gambe sono i carretti trainati dagli asini.
La vita si svolge prevalentemente lungo la costa, dove ci sono la maggior parte dei bar e ristoranti. La sera, però, tutto il paese si allontana dal mare di qualche metro, nella piazza dominata da una collinetta con in cima la chiesa. Qui è tutto un turbinare di giovani, adulti e anziani che si ritrovano per mangiare una tapioca in una delle bancarelle che aprono al crepuscolo. I turisti ne approfittano per fare shopping nelle vicinanze della piazza e per godersi un po’ di respiro dal caldo del giorno appena passato tra le limpide acque di Boipeba.

Le spiagge più belle sono però quelle che danno sul mare aperto. Praia da Cueira si trova a solo un chilometro e mezzo dal villaggio ed è sempre mezza vuota. Ci avrei passato volentieri le mie intere giornate camminando su e giù senza uno scopo, fermandomi ogni tanto a bere un cocco rinfrescante nei piccoli baracchini di legno della spiaggia, osservando gli amanti del surf che provano a domare le onde oceaniche.

Alla punta meridionale di Praia da Cueira si può “guadare” il corto tratto di mare e raggiungere una foresta di palme che sbuca, ancora una volta, in una spiaggia bianca e se possibile ancora più isolata. Questa è la zona di Moreré, con un’atmosfera più hippie sottolineata dai campeggi che offrono sistemazioni in mezzo alla natura e corsi di meditazione: se sei in cerca di un posto dove fare uno yoga retreat, benvenuto in paradiso.

Isola di Boipeba - spiaggia
Isola di Boipeba – spiaggia

Boipeba, come arrivare

Questo angolo di pace e tranquillità si trova un centinaio di chilometri a sud di Salvador, capitale dello stato di Bahia.
Sono due i metodi per raggiungere Boipeba dalla metropoli, ma nessuno dei due è estremamente semplice. Puoi prendere il traghetto al porto Hidroviario Sao Joaquin fino a Bom Despacho, il bus fino a Valença e poi una lancia ti porterà sull’isola di Boipeba.

La seconda opzione consiste nel prendere il traghetto che arriva a Morro de Sao Paulo, sull’Ilha de Tinharé e da lì farsi portare in fuoristrada fino alla punta meridionale dell’isola: una lancia verrà a prenderti per farti fare quei cento metri che separano le due isole.

Dove mangiare

Non puoi andartene da Boipeba senza avere fatto un pranzo da Guido’s, uno dei ristoranti che si trovano a Praia da Cueira. Potrai fare quattro chiacchiere in portoghese con il proprietario mentre cucina delle ottime moqueca e altri piatti di pesce su dei fornelli all’aperto.

A cena prova il Flor da Lua, con la sua atmosfera romantica in riva al mare che fa da cornice a un ottimo polpo servito sulla pietra sfrigolante.
Il giorno dopo, invece, è il momento di assaggiare i piatti più buoni di tutta l’isola alla Pousada Santa Clara. Il menù cambia ogni giorno e puoi scegliere tra tre antipasti, quattro o cinque primi piatti e tre ottimi dessert.

O Ceu do Boipeba
Pousada Ceu do Boipeba

Dove dormire

In un angolo di paradiso, devi dormire in un posto paradisiaco. Quindi cosa c’è di meglio di O Céu de Boipeba, che si trova nel punto più alto dell’isola?
Le stanze hanno tutte un balcone che dà direttamente sulla foresta sottostante con il mare blu sullo sfondo: pagherei per svegliarmi ogni giorno con una vista del genere!

Il bar della pousada ha una vista quasi a 360 gradi sull’isola di Boipeba, permettendoti di vedere sia l’alba che il sole che tramonta dietro alla terraferma, creando effetti di colore incredibili. Il luogo ideale per un’ottima colazione o una caipirinha all’ora dell’aperitivo!

___

Articolo di:

Mario, cooperante e vagabondo, parla di questioni umanitarie e di viaggi su
www.restandrecuperation.it