Alla scoperta del Brasile: il Roraima

Roraima, “Mãe dos Ventos”, è una terra dai contrasti spettacolari – paesaggi esuberanti tra monti, fiumi, foreste e savana. La natura domina incontrastata, attraendo col suo fascino appassionati di eco turismo in cerca di emozioni uniche e di un’Amazzonia differente, trovandosi nello stato forse meno conosciuto della confederazione brasiliana.

Il Monte Roraima
Il Monte Roraima

Questa regione posta all’estremo nord del Brasile, al confine con Venezuela e Guyana, è la più povera e meno abitata del paese, solo 2 abitanti per km quadrato, essendo in gran parte ricoperta dalla Foresta Amazzonica. Nel paesaggio spicca il monte Roraima, che da il nome allo stato, la seconda vetta del Brasile coi suoi 2727 metri.

Roraima: Parco nazionale Serra da Mocidade
Roraima: Parco nazionale Serra da Mocidade

TURISMO NEL RORAIMA

I turisti in arrivo nel Roraima sono attratti essenzialmente dalle bellezze naturalistiche che circa un secolo fa ispirarono Arthur Conan Doyle ne “Il Mondo Perduto”, come le numerose cascate ammirabili percorrendo i sentieri della Serra do Tepequém a Amajarí.

Pedra Pintada - Roraima
Pedra Pintada – Sito di iscrizioni rupestri

Unico è inoltre il paesaggio godibile in vetta al monte Roraima.. anche se una vetta non ce l’ha essendo piatto, particolarità che, in caso di nuvole basse, fa sembrare l’altopiano una sorta di isola tra le nuvole. Inoltre: statue naturali scolpite dal vento, valli interamente ricoperte di quarzi (la valle dei cristalli) e labirinti frutto dell’erosione del vento. Anche la flora e la fauna sono endemiche, come alcune piante carnivore e delle particolari rane che non saltano.

Boa Vista (Roraima)
Boa Vista

Segnalo inoltre come rilevanti la fiera dei prodotti rurali e del pesce di Boa Vistam  le Iscrizioni rupestri (Sítio Arqueológico de Pedra Pintada), il Complexo Ecoturístico Ilha de Jarú di Caracaraí e il Parque Nacional do Viruá , dove è possibile ammirare animali amazzonici e la flora locale.

Grotta sul monte Roraima
Grotta sul monte Roraima

La regione è accessibile essenzialmente solo per via aerea (aeroporto di Boa Vista, la capitale): via terra esiste solamente una strada (BR‑174) di 800 km che la collega a Manaus, in un arduo percorso nella foresta tropicale con un tratto nel territorio indigeno Waimiri Atroari, dove è addirittura bloccato il traffico dalle 18h alle 6h.

Fauna tipica del Roraima: un tucano
Fauna tipica del Roraima: un tucano

 

INDICAZIONI UTILI

Wikipedia scrive che è possibile trovare guide indigene a San Francisco de Yuruanì e a Paraitepui, in territorio venezuelano. Io consiglio di seguire le indicazioni del PORTALE UFFICIALE DEL TURISMO del Roraima: è disponibile una guida (in portoghese) di circa 100 pagine da scaricare, e per le diverse località ci sono le indicazioni stradali.. ovviamente sconsiglio il fai da te. Se non volete appoggiarvi a costosi tour operator appoggiatevi almeno alle guide locali.

Roraima: un paesaggio lunare
Roraima: un paesaggio lunare

Per chi ama i viaggi zaino in spalla consiglio questa guida “GUIA PARA MOCHILEIROS“, sempre in portoghese.. se avete necessità per traduzioni e dubbi scrivetemi pure! roby1984it@gmail.com

Mia cognata ha diversi parenti in queste località, e mi racconta che è relativamente semplice sconfinare in Venezuela: molti lo fanno per comprare le sigarette ed altri prodotti meno costosi.. ed altri per trafficare droga. Quindi oltre che dei giaguari (sì sì, ci sono!) bisogna tenere gli occhi aperti anche per i criminali comuni e trafficanti.

 

Un'isola tra le nuvole
Un’isola tra le nuvole

 

One comment on “Alla scoperta del Brasile: il Roraima

  1. Eccezionale. Non vedo l’ora di scoprire questo territorio mozzafiato.