La modella transessuale Valentina Sampaio sarà la nuove Gisele?

Nata a Fortaleza 18 anni fa, figlia di un pescatore e di una insegnante, la modella Valentina Sampaio sarà, a detta di molti addetti al settore, la nuova Gisele… nonostante un piccolo dettaglio: Valentina è infatti transessuale.

valentina sampaio modella transessuale
valentina sampaio modella transessuale

LA STORIA DI VELENTINA SAMPAIO

Valentina afferma di non essere mai stata vittima di preconcetti o discriminazioni, e i suoi genitori (molto giovani) non hanno mai ostacolato la sua natura. A 8 anni venne seguita da una psicologa che accertò il suo stato: lei si sentiva una bambina, giocava con loro e collezionava bambole.

Dai 10 anni circa iniziò a farsi chiamare Valentina, e già a 15 anni iniziò a svilupparsi naturalmente come una ragazza (niente peli, un po’ di seno) grazie agli ormoni. Il suo aspetto è sempre stato quello di una ragazza, il che ha aiutato: infatti a scuola non ha mai avuto problemi, e nemmeno quando entrò nella facoltà di Moda e iniziò a fare la modella a 16 anni.

valentina sampaio
valentina sampaio

Dal Festival della Moda di Fortaleza ora Valentina Sampaio ha l’occasione di trasferirsi a San Paolo per lavorare presso un’agenzia di moda, cosa che poche transgender hanno fatto (come le “pioniere” Lea T. e Carol Marra).

Studente di Architettura, Valentina non ha ancora effettuato l’operazione “definitiva” di cambio di sesso. “Spero di farlo in Thailandia, qui la tecnologia del settore è più avanti”, afferma la modella.

Insomma, una bella storia di tolleranza che difficilmente si vede in Brasile, un paese dove casi di violenza e discriminazioni verso gay e transessuali sono purtroppo all’ordine del giorno.