7 buoni motivi per trasferirsi a Budapest

7 buoni motivi per trasferirsi a Budapest e iniziare una nuova vita.

Budapest è una capitale di quasi 2 milioni di abitanti, nel cuore dell’Europa, diventata negli ultimi anni sempre più una cittá cosmopolita. La capitale ungherese è ricca di locali alla moda e vanta un calendario di eventi culturali e musicali da far invidia alle grandi capitali europee.

Ma poi, com’è viverci?

Ecco qui di seguito i principali 7 buoni motivi per trasferirsi a Budapest (nell’articolo successivo parlerò anche di 7 contro)

Pro di vivere a Budapest

1. Costo della vita
Vivere a Budapest costa decisamente meno di Roma e Milano. Il cibo, i locali, le utenze, i servizi, le scuole, le università, i trasporti, l’abbigliamento costano tutti meno.
Anche gli immobili (acquisto o affitto), nonostrante abbiano registrato negli ultimi anni notevoli aumenti, restano ancora molto convenienti. Per informazioni sul settore immobiliare www.casatuaconsulting.com.

2. Rispetto delle regole
Gli ungheresi sono leali, corretti, rispettosi delle regole, anche se a volte un po’ bacchettoni.
La regola “non far rumore nei luoghi pubblici” é sacra. Può infatti capitare di vedere un ungherese lamentarsi se uno straniero parla ad alta voce o usa il cellulare su un mezzo pubblico.
Altra regola da tenere a mente é “tolleranza zero alla guida”. Gli ungheresi non bevono mai, e dico mai certificato in mille occasioni, se poi sanno di dover guidare.

3. Trasporti
La rete urbana può contare su numerosi autobus, filobus, tram e ben 4 linee metropolitane. E la cosa incredibile è che tutto funziona alla perfezione! Esiste una app, BKK FUTAR, che informa in tempo reale sull’arrivo e la partenza dei mezzi pubblici …è fantastico! Per chi viene da Roma, come me, tutto questo sembra fantascienza!
L’aeroporto internazionale, che dista appena 20 km dal centro, è ben collegato con la città di Budapest e con tutti i principali aereoporti italiani.

4. L’Italia è vicina
Per chi decide di trasferirsi all’estero, saper di poter rientrare a casa facilmente e velocemente non è un vantaggio da poco. Milano dista appena 900 km da Budapest e l’autostrada ungherese è nuova, larga e ha costi contenuti. In aereo, poi, i tempi si riducono drasticamente: un’ora e 15 minuti da Milano, 1 ora e 45 minuti da Roma. Le compagnie aeree low cost (www.wizzair.com e www.ryanair.com) effettuano viaggi giornalieri su Roma e Milano e hanno buoni collegamenti anche con le altre città italiane.

5. Qualità della vita
Decisamente superiore rispetto alle nostre grandi città. Meno smog, strade pulite, vaste aree verdi dove rilassarsi e praticare sport.
I parchi sono tenuti in uno stato quasi perfetto.

6. Non c’è l’euro
L’Ungheria, pur essendo a tutti gli effetti uno Stato della Comunità Europea dal 2004, non ha ancora adottato l’Euro e utilizza la sua moneta: il fiorino ungherese (HUF).
L’andamento del fiorino, tenuto basso contro l’Euro dalle autorità ungheresi per motivi economici, avvantaggia chi cambia Euro in fiorini.
A chi si trasferisce in Ungheria, suggerisco di aprire anche un conto corrente in euro.

7. Tassazione
Su questo punto, le differenze con l’Italia sono enormi. A partire dal 2017, l’imposta sul reddito delle società è una flat tax del 9%. É la più bassa dell’Unione Europea. La tassazione individuale della persona fisica sui redditi è del 15%.
Unica nota dolente è l’Iva che è al 27% (al 18% per i servizi internet, al 5% per la ristorazione e per determinati prodotti alimentari come latte, uova, maiale e pollame).

A tal proposito LEGGI ANCHE: Benvenuti a casa!.

Se vi interessa anche Perché investire a Budapest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.