Mangiare a Budapest: Kádár Étkezde

Se c’è un posto che più di tutti rappresenta la vera cucina ungherese è Kádár Étkezde.

Non si tratta del solito ristorante turistico, tuttaltro!  Kádár Étkezde è una trattoria degli anni 50, un posto che nemmeno la maggior parte degli abitanti di Budapest conosce, un ritrovo per i veri Budapestini doc. La bontà della cucina è inversamente proporzionale alla bellezza del locale. Una vetrina sempre appannata dove all’interno sono disposti in modo disordinato una decina di tavoli, con orribili tovaglie a quadrettoni rosse, i menù sono fogli A4 dentro delle bustine di plastica che a fine giornata diventano tutte unte, per via del fatto che le tocca chiunque: dai clienti, alla cameriera, al cuoco. Sopra i tavoli sono disposti in modo molto disordinato le bottiglie di soda, perché in questo locale non si beve altro che soda al bicchiere, coca cola oppure malna che sarebbe una bevanda gassata al sapore di lampone.

Alle pareti ci sono i quadretti con le dediche di tutti i personaggi famosi che sono entrati nel locale, tra i tanti c’è anche Marcello Mastroianni, capitato in questo locale per caso negli anni 70.

Ad accogliere i clienti sulla porta del locale c’è il proprietario e ideatore del locale, lui che fu allievo del grande maestro di cucina Károly Gundel , sta li da più 50 anni. E’ impossibile non provare soggezione di fronte a questa figura autorevole e al tempo stesso rassicurante. In un inglese maccheronico ti traduce il menu del giorno e ti porta indietro di 50 anni, nell’atmosfera di una Budapest che ora non c’è più ma della quale in questo posto sono rimasti intatti i colori e i sapori.

Almeno una volta alla settimana cerco di pranzare da Kádár Étkezde, Il locale è aperto solo a pranzo, le porzioni sono molto abbondanti, gli ungheresi frequentatori del locali si sono abituati a far incartare il cibo che non hanno finito di consumare per portarselo casa.

Come scriveva Gundel: “Venite e naturalmente gustate i nostri vini di Badacsony, Eger, Tokaj. Cercate di comprendere la nostra musica tzigana, il nostro passato millenario, i risultati e i problemi dei nostri giorni

Vi porto ad esempio gli ultimi 4 pranzi, me li sono segnati a beneficio di chi mi legge:

Pranzo1:

2 Zuppe di tacchino 60 ft.

Toltott kaposta (Involtini di verza ripieno di carne con panna acida) 1 350 ft.

Paprika csirke (pollo alla paprika con gnocchetti) 1 350 ft.

2 bicchieri di raspberry 400 ft.

= 3 820 ft. (14 euro)

Pranzo 2:

2 Zuppe ragout di pollo

Toltott paprika (Involtini di peperoni ripieno di carne con panna acida)

Agnello stufato con patate

2 bicchieri di raspberry

1 bicchiere di soda

= 4 050 ft. (15 euro)

Pranzo 3:

2 Consommè di gallina 1 320 ft.

2 Pollo alla parika  2 700 ft.

3 bicchieri di raspberry 600 ft.

= 4 620 ft. (17 euro)

Pranzo 4:

1 Brodo di oca 680 ft.

1 Vitello alla parika  1 450 ft.

1 bicchieri di raspberry 220 ft.

= 2 350 ft. (8 euro)

L’indirizzo:

Kádár Étkezde

Klauzál tér

VII Distretto

Una risposta a “Mangiare a Budapest: Kádár Étkezde”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.