La Puglia si chiamava Calabria

Guardando delle cartine geografiche di molti secoli fa si possono fare diverse scoperte. Per esempio si scopre che la Puglia si chiamava Calabria. Sì, hai capito bene. La Puglia si chiamava così quando la Calabria si chiamava Italia. Con il passare del tempo, però, le cose sono cambiate e il nome che una volta apparteneva al tacco dello stivale oggi appartiene alla punta.

La Puglia si chiamava Calabria perché era abitata dai Calabri

La Puglia si chiamava Calabria La parte adriatica della Puglia nell’antichità era abitata dai Calabri. La parte ionica era invece abitata dai Salentini o Sallentini. Questi due popolo avevano una origine comune perché provenivano dalla penisola balcanica che è formata da diversi stati tra i quali la Croazia, la Serbia, la Bulgaria, l’Albania, la Grecia e la Turchia. Insieme costituivano il popolo dei Messapi (detti anche Messapi Salentini) e la Puglia veniva chiamata Messapia (terra tra due mari).

La Puglia si chiamava Calabria fino al VII secolo d.C

2016-10-27-10-31-45Nell’anno 7 d.C l’imperatore romano Augusto aveva suddiviso l’Italia in undici regioni. Alla Puglia gli fu dato il nome di Apulia et Calabria mente alla Basilicata e alla Calabria gli fu dato il nome di Lucania et Brutium.

Una serie di eventi successi nei secoli ha portato dei cambiamenti importanti non solo in Italia ma anche nel Mediterraneo. Intorno al VII secolo d.C i Longobardi avevano conquistato parte della Puglia (esclusa la penisola salentina) e della Calabria settentrionale fino a Cosenza e questo territorio veniva chiamato Brutium. La penisola salentina e la Calabria meridionale apparteneva invece ai Bizantini che gli diedero il nome di Calabria.

Precedente La Calabria si chiamava Italia Successivo Quante province ha la Calabria