Ancora truffatori italiani a Tenerife, ma stavolta c’è una foto!

Appendiamo dal gruppo “Italiani a Tenerife” dell’ennesima truffa che coinvolge italiani a Tenerife: sono connazionali sia i truffatori che la vittima, un commerciante della zona di Adeje.

Un giovane si è presentato al negozio, insieme ad un amico, noleggiando due biciclette elettriche del valore di alcune centinaia di euro l’una, depositando come garanzia un documento di identità italiano contraffatto, e non effettuando la riconsegna delle biciclette quando stabilito, facendo perdere le proprie tracce. Probabilmente i ladri cercheranno di venderle, per “sbarazzarsi” del corpo del reato e “monetizzarlo”. 

La vittima del furto si è rivolta alla Guardia Civil, che sta indagando sul caso, inoltre ha allertato la comunità italiana di Tenerife sui gruppi, per evitare di cadere nello stesso tranello, e per provare ad intercettare le biciclette quando proveranno a venderle.

Il documento utilizzato dai ladri (vedi post sul gruppo) non sembra propriamente ‘falso’, bensì più probabilmente si tratta di un documento “vero”, emesso dalle autorità italiane, ma probabilmente smarrito o sottratto al legittimo proprietario. Nella fotocopia del documento postata dal commerciante vittima del furto, si vede chiaramente che la foto non è “vidimata“, non c’è il classico timbro, un dettaglio a cui la vittima del raggiro evidentemente in quel momento non ha prestato attenzione.

Tuttavia, stando a quanto riferito dal commerciante su facebook, la foto posta sul documento corrisponderebbe all’autore del raggiro, che sentendosi “protetto” dal fatto che gli estremi del documento non corrispondenti alla sua persona, ha messo la foto reale, per non destare sospetti nelle vittime.

Un nuovo episodio che getta ombre sulla comunità italiana, che duole dirlo, ma non gode di un’ottima reputazione sull’isola, grazie a questi “delinquentelli” di quart’ordine che commettono in genere piccole truffe, molto spesso a danno di connazionali. Sui gruppi è molto frequente leggere episodi di questo tipo, ne avevamo già parlato in questo articolo… per non parlare del fiorente “mercato delle truffe” a danno degli italiani che vogliono trasferirsi sull’isola

Secondo i dati ufficiali aggiornati ad alcuni mesi fa, risiedono alle Canarie circa 22.500 italiani, un numero – in costante aumento – che non prende in considerazione i molti connazionali che di fatto risiedono nell’arcipelago, ma non si sono iscritti all’AIRE: possiamo pertanto stimare che gli italiani alle Canarie siano almeno 50.000, di cui almeno 10.000 solo nei sei comuni del sud di Tenerife. 

Diario di Tenerife

PS: Il post a cui fa riferimento l’articolo, è pubblicamente visibile sul gruppo 

Di seguito la foto del modello delle biciclette sottratte:

1610958_10206323094149786_3176540560595027092_n
Foto dal gruppo “Italiani nelle Canarie”