I nostri consigli per organizzare le tue vacanze a Tenerife

Sono molte le persone che ci chiedono consigli per organizzare le loro vacanze sull’isola, e dunque cercheremo di riassumere i nostri suggerimenti in un unico articolo. Innanzitutto, noi siamo sostenitori del “fai da te“, che permette di risparmiare un bel po’ di soldini. Oppure se non vi interessa risparmiare, potrete usare il vostro budget per acquistare servizi migliori, evitando di pagare il costo di intermediazione delle agenzie turistiche. Prenotare le vacanze in piena autonomia è semplice e assolutamente sicuro, a patto di non affidarsi a sconosciuti ma a siti di livello mondiale in grado di offrire ampie garanzie, come booking.com per gli hotel e Airbnb per le case.

Acquisto dei biglietti aerei

Se non avete idea di quali compagnie aeree servono il vostro aeroporto di riferimento, potete utilizzare un motore di ricerca di voli aerei per vedere quali soluzioni ci sono ed eventualmente prenotare. Date un’occhiata a siti come skyscanner.com o kayak.com. La procedura da fare per prenotare da soli è semplice e guidata, alla portata anche di persone con poca esperienza e competenze.

Alloggio

Vediamo come prenotare una camera d’albergo o un appartamento vacanze in piena autonomia. Noi crediamo che sia più conveniente e comodo prenotare una casa, specialmente per chi viaggia in famiglia. Su Airbnb ce ne sono di tutti i prezzi ed in tutte le zone. Chi non ha problemi di budget può prenotare nelle principali zone turistiche – come Los Cristianos, Las Americas, Costa Adeje – case a poche centinaia o decine di metri dal mare a partire da 50 euro al giorno. Chi vuole risparmiare può spostarsi di qualche km (5-10) nell’entroterra, dove si trovano case a partire da 30 euro al giorno.

Su airbnb ci sono case per tutte le fasce di prezzo, molte delle quali dotate di piscina comunitaria. Con qualche soldino in più si trovano anche case con piscina privata. Chi desidera prenotare un albergo invece può utilizzare booking, dove sono disponibili centinaia di strutture, per tutti i gusti e tutti i prezzi. Ci sono anche le offerte “all inclusive” ma noi le sconsigliamo. Talvolta possono essere convenienti, ma costringono a mangiare pranzo e cena sempre in hotel. Molto meglio provare i ristoranti in giro per l’isola, anche perché qui molti ristoranti non hanno prezzi proibitivi. Chi prenota la casa ha anche l’opzione di prepararsi qualcosa, avendo a disposizione la cucina.

Affittare un veicolo

A meno che non abbiate problemi di sorta a farlo, vi consigliamo assolutamente di noleggiare una macchina, che si trovano a prezzi competitivi, tipo 12-15 euro al giorno. Anche l’auto potete prenotarla online con uno dei numerosi servizi di noleggio e ritirarla e riconsegnarla direttamente in aeroporto, quando sbarcate e prima di ripartire, risolvendo anche il problema del trasporto in aeroporto. Alcuni siti di prenotazione di voli aerei o hotel permettono anche di prenotare un’automobile. Se ci chiedete un consiglio circa un noleggiatore noi vi indirizziamo alla CICAR (cicar.com) che ai prezzi competitivi affianca anche la protezione di una assicurazione casco integrale. Avendo noleggiato più volte con loro possiamo testimoniare circa la serietà dell’azienda. L’isola è grande e le attrazioni da vedere sono un po’ ovunque, e dunque un’automobile garantisce facilità di movimento. I mezzi pubblici invece sono piuttosto cari, se paragonati al costo del noleggio di un mezzo, inoltre dovreste essere succubi di orari prestabiliti.

Prenotare fai-da-te

Mentre la maggioranza dei giovani ormai prenota in piena autonomia, nelle fasce d’età più elevate c’è ancora una sorta di diffidenza, e preferiscono pagare di più per affidarsi ad una agenzia, cosa che garantirebbe maggiore protezione. In realtà però non è così. Se avete un problema durante il vostro viaggio e lo comunicate all’agenzia, questa si adopererà per risolverlo esattamente come farebbe il servizio clienti di Airbnb. Non cambia niente, a parte il fatto che la commissione di un’agenzia è di centinaia di euro (dipende dalla spesa) mentre airbnb di solito ha un costo del servizio di 20-30 euro.

Link con sconto Airbnb

Se non avete mai utilizzato questo servizio e vi iscrivete per la prima volta, QUI trovate un link di invito che vi permetterà di ricevere uno sconto di 30 euro sulla vostra prima prenotazione. Vale per prenotare ovunque, non solo alle Canarie. Se siete già iscritti al sito lo sconto non è valido, a meno che non facciate usare il link a qualcun’altro che soggiorna con voi e non è mai stato iscritto al sito.

Diario di Tenerife

Precedente Medicinali: in Spagna i medici non possono favorire le case farmaceutiche Successivo Bajamar e Mesa Del Mar: le onde più alte di Tenerife - VIDEO