Crea sito

Investire 600mila euro a Tenerife e vivere di rendita!

Accetto di raccontare la storia della mia famiglia a patto che non postiate nessun riferimento che possa ricondurre a noi, perché non ci interessa questo tipo di visibilità pubblica. Siamo una delle centinaia, forse migliaia di famiglie che ha investito alle Canarie e e questo è stato l’investimento migliore della nostra vita, almeno per ora. Speriamo che la nostra esperienza possa essere utile a chi ha intenzione di investire sull’isola.

Investire a Tenerife: la storia di una famiglia di connazionali

Cinque anni fa mio figlio più giovane si è trasferito a Corralejo (Fuerteventura) per fare un’esperienza all’estero che sarebbe dovuta durare qualche mese o forse qualche anno. Decise di trasferirsi guidato dalla passione per il surf, con l’idea di trovare un lavoro per mantenersi e praticare il suo amato sport in una isola che offre molto ai surfisti. Dopo varie esperienze lavorative collaborò con una immobiliare e fu li che iniziò a capire che le case alle Canarie sono un buon business. Io e mia moglie ci recammo in vacanza e dopo aver meditato comprammo per 70mila euro un appartamento che oggi ce ne rende 550 al mese di affitto. Fu il primo acquisto in Canaria. Iniziammo ad interessarci anche a altre isole ed in particolare a Tenerife che sicuramente come vita secondo me è meglio di Fuerte. L’anno successivo acquistammo un appartamento a Los Cristianos per 100mila euro, oggi ne vale almeno 150mila e lo stiamo attualmente affittando a 700 euro al mese.

La decisione di mollare tutto e trasferirci a Tenerife

La decisione di trasferirci anche noi alle Canarie (però a Tenerife) e sopratutto di cambiare radicalmente vita è maturata l’anno successivo cioè nel 2015. Dopo avere capito la resa degli investimenti immobiliari e dopo aver a lungo pensato io e mia moglie abbiamo deciso di mettere in vendita la nostra casa per investire in altre case a Tenerife. Noi non siamo una famiglia ricca e avevamo un reddito medio basso tuttavia grazie ai sacrifici dei miei suoceri avevamo una bella casa valutata poco meno di 500mila euro. Siamo riusciti a vendere dopo un anno che la casa era sul mercato, ricavandone 420mila euro. Una volta ottenuta la liquidità abbiamo fatto le valigie e preso l’aereo, direzione Tenerife Sud.

La strategia per comprare case a Tenerife

Alle Canarie il mercato immobiliare non è paragonabile a quello nostro, dove per vendere casa ci vuole mesi e mesi se non anni, e devi pure svalutarla altrimenti non concludi. A Tenerife le case buone stanno sul mercato poche settimane, talvolta pochi giorni e viene trovato un acquirente. Nelle agenzie immobiliari delle Canarie ci sono molte case in vendita a sovrapprezzo, messe in vendita da gente che non ha fretta di vendere e aspetta qualcuno disposto a pagare caro. Stesso discorso la maggioranza delle case che si trovano sugli annunci. Se volete comprare bene dovete quasi dedicarvi solo a questo, chiedendo alle banche che vendono case pignorate, prestando attenzione a quando appaiono sulle facciate cartelli “vendesi” e seguendo attentamente l’uscita di nuove case. Dovete essere pronti a bloccarla immediatamente quando ce n’è una buona. Così abbiamo fatto e nel giro di 15 mesi siamo riusciti a comprare 4 case, due a Los Cristianos, una a Adeje e una a San Isidro. In totale ne abbiamo sei. Posso dire che in generale siamo riusciti a concludere dei buoni affari.

La rendita delle case

Investendo poco meno di 600mila euro abbiamo comprato 6 case, una a Corralejo, tre a Los Cristianos, una a Adeje e una a San Isidro. In quest’ultima che è anche la più grande a livello di metratura, ed ha tre camere da letto, ci viviamo. Le altre sono tutte affittate e ci riusciamo a tirare fuori precisamente 700, 550, 500, 600, 550 euro al mese.  2900 euro a cui vanno tolte comunque le tasse, che non sono altissime. E pensa che alcune di queste case sono state affittate 2 anni fa e dunque hanno contratti vecchi, se le affittassimo oggi potremmo chiedere per alcune almeno 100 euro in più al mese.  L’investimento iniziale inoltre ha acquisito un discreto valore quindi se oggi vendessimo le case ci prenderemmo un bel po’ di soldi in più rispetto alla cifra investita inizialmente. Va detto anche che noi affittiamo tutto a larga temporada, cioè contratti lunghi a chi vive sull’isola, poiché l’affitto turistico non è permesso facilmente, seppur largamente praticato a nero. Ma si rischiano multe molto salate e dunque preferiamo tenerci nella legalità anche se il guadagno è nettamente inferiore.

Un cambio di vita radicale

In Italia io e mia moglie guadagnavamo una cifra non molto più alta di quella che oggi ci entra in tasca con gli affitti, ma in Italia lavoravamo tutto il giorno. Io avevo 2 settimane di vacanza in estate e una settimana a Natale, mentre qua ci entrano in tasca i soldi per gli affitti e possiamo condurre una vita sicuramente più tranquilla e rilassata. Possiamo vivere e non affogare nel lavoro. La vita inoltre qui costa meno, anche le tasse sulle rendite da affitto non sono alte e questo rende fruttuoso investire nell’immobiliare. Inoltre Tenerife avendo sempre la bella stagione sarà sempre attrattiva per gente di tutto il mondo che vuole vivere o almeno svernare sull’isola.

Tenerife è un ottima location per gli investimenti, ma ovviamente vanno saputi fare, non si può arrivare e comprare la prima casa che ti offrono. Il mercato va seguito, in modo da capire i prezzi di mercato e quali zone sono migliori. Noi abbiamo acquistato le prime due case senza vivere sull’isola, ma con l’aiuto di nostro figlio che vive a Fuerte e della immobiliare con la quale lavorava. Poi abbiamo trascorso mesi a informarci, valutare, vedere case. Non fatevi prendere dalla fretta e un consiglio che vale oro: non fidatevi di nessuno, ognuno tira a vendere ciò che ha disponibile, per ricavare la commissione sulla compravendita. Non abbiate fretta di investire! Siate voi stessi ad acquisire conoscenza del mercato parlando con tante persone, spulciando quotidianamente per mesi gli annunci, visitando case e comparando le valutazioni di mercato, in modo da essere in grado di valutare. Noi ormai abbiamo acquisito una certa conoscenza del mercato locale, e anche attualmente siamo alla finestra per valutare di acquistare un’altra casa, ma al momento i prezzi sono altissimi e dunque aspettiamo, a meno che non ci capiti una grossa occasione.

Lettera Firmata – per Diario di Tenerife

Grazie del bellissimo ed esaustivo racconto, che pubblicheremo senza riferimenti personali come concordato. Si tratta di una storia sicuramente molto utile a chi ha intenzione di investire sull’isola.