Crea sito

Istat: popolazione residente in Italia in calo

La popolazione residente in Italia è in diminuzione, nonostante l’arrivo dei migranti. E’ quanto emerge da un rapporto dell’Istat, ripreso da Rainews:
kissingerr2016

Il rapporto dell’Istat

I residenti in Italia sono 60.665.000, ben 130.000 in meno rispetto al 2014. Ovviamente il rapporto non prende in esame chi soggiorna in Italia clandestinamente, senza regolari documenti. Continua ad aggravarsi il calo delle nascite, mentre aumentano le nazionalità presenti nell’ex belpaese: circa 200. La comunità straniera più numerosa è quella rumena.

I motivi del crollo demografico

I motivi del crollo demografico sono da ricercare innanzitutto nel crollo delle nascite. Mantenere un figlio è sempre più proibitivo, ma c’è anche da dire che molti decidono di non farli anche per altri motivi. Aumento degli expat: boom di italiani che se ne sono andati all’estero, più di 1 milione negli ultimi 10 anni, “rimpiazzati” da migranti provenienti dai paesi del terzo mondo.
Nonostante l’arrivo di milioni di immigrati, la popolazione residente in Italia è in calo.

Articoli precedenti su argomenti correlati: