L’incredibile maestosità della Capitale in un breve video – da vedere!

La bellezza della capitale italiana in uno spettacolare cortometraggio di Oliver Astrologo. Che siate romani, italiani oppure stranieri, vi consiglio di guardare il video, magari ponendolo a schermo intero, per lasciarvi trasportare nella maestosità e nella magnificenza di Roma, la città eterna, la città più bella del mondo, un museo a cielo aperto senza precedenti dove ho avuto l’onore di risiedere per alcuni anni: perché nonostante il degrado a cui politici negligenti e cittadini incivili l’hanno relegata, Roma è Roma ed il suo fascino è insopprimibile.

Chi ha permesso che la Capitale degenerasse fino a questi livelli di degrado dovrebbe essere messo alla gogna in piazza… 🙁

Roma vista da El Pais: che umiliazione

Proprio ieri sfogliando il quotidiano El Pais mi sono imbattuto in un articolo che parlava della situazione in cui versa Roma Capitale. Ho fatto una fotografia all’articolo e l’ho postata sulla pagina Facebook Diario di Tenerife. L’articolo era accompagnato da una fotografia che ritrae una coppia di turisti mentre si fanno una fotografia a fianco di cumuli di immondizia. Questo è quello che mostreranno al loro ritorno dalle vacanze, per non pensare poi a cosa diranno dei numerosi questuanti posti ad ogni angolo delle zone turistiche, sperando che non siano stati scippati in metro, o che non gli siano stati venduti quattro coni di gelato a 64€, come capita quotidianamente a decine se non centinaia di turisti. Poi se il turismo diminuisce però la colpa è solo dell’allarme terrorismo…


Che umiliazione insopportabile!!!

Mi sono soffermato a leggere l’articolo de El Pais, che non fa altro purtroppo che fotografare la reale situazione della capitale italiana, ma non sono arrivato alla fine del testo. Troppa rabbia, ho preferito passare oltre. Vedere la nostra capitale descritta dalla stampa internazionale in questo modo, il 7 Agosto, in piena stagione turistica fa davvero male a chi, nonostante tutto, è ancora affezionato all’Italia e ai suoi simboli. Il turismo è in discesa, anche a causa dell’allerta terrorismo che vede la capitale ed il Vaticano tra gli obiettivi sensibili, ma sicuramente la situazione di degrado in cui versa la capitale gioca il suo ruolo nel caso delle presenze.

Preme ricordare che negli ultimi anni i servizi della stampa internazionale sul degrado della Capitale sono stati numerosi: praticamente ogni giornalista che visita la città e al ritorno dal viaggio scrive la sua esperienza, è una bastonata.

La Raggi si dia una mossa! Faccia qualcosa! Ora!

Senza la pretesa che il nuovo sindaco risolva in poche settimane situazioni che si protraggono da lustri, se non decenni, è urgente che il nuovo sindaco si muova per ripristinare il decoro della Capitale, a costo di chiedere al governo un decreto ad hoc che dia agibilità all’assunzione di una task force contro il degrado urbano e magari vera sorveglianza.

Ripristinare una situazione di decoro a Roma dovrebbe essere una priorità, anche se i problemi di degrado non sono dovuti solo all’incuria e alla cattiva gestione politica, ma anche all’inciviltà di molti cittadini.

I vigili urbani all’italiana: non è il caso di cambiare?

In Spagna la Policia local – ovvero il corpo di polizia gestito dai comuni (ayuntamiento) è un vero e proprio corpo di polizia, che pur operando solo nel territorio del comune, svolge tutti i compiti delle tradizionali forze di polizia nazionali: la Guardia Civil e la Policia Nacional, che rispettivamente sono il corrispondente spagnolo dei Carabinieri e della Polizia di Stato.

Ovviamente ogni corpo ha le sue peculiarità e svolge certe mansioni più di altri: la Guardia Civil è molto attenta alle infrazioni al codice della strada, la Policia Nacional si occupa maggiormente dell’immigrazione, etc. tuttavia la Policia Local oltre a fare le multe, interviene in qualsiasi situazione, mentre i nostri vigili urbani sono considerati un corpo di “serie B” che non interviene in certi casi, oppure a loro volta si rivolgono a Polizia e Carabinieri!

Che senso ha disporre di un corpo di polizia così “limitato” con prerogative più simili a quelle degli ausiliari del traffico che quelle delle forze dell’ordine? Non sarebbe il caso di dare ai vigili urbani la stessa dignità degli altri corpi, fare loro lo stesso addestramento, ed impiegarli non solo per fare le multe, ma per tutti i compiti tipici delle forze dell’ordine? I Vigili di Roma sono diverse migliaia, e potrebbero dare un grosso contributo alla città in termini di sicurezza e anche di contrasto del degrado, di cui si occupano ma evidentemente in modo non incisivo, se la situazione è questa.

Diario di Tenerife 

Precedente Tragedia alle Canarie: la Isla Bonita avvolta dalle fiamme da mercoledì Successivo In carcere il tedesco responsabile dell'incendio a La Palma