Pacchetto vacanza per pensionati: ma sono davvero utili? Secondo noi NO, vediamo perché

Più volte da quando abbiamo iniziato a curare questo blog ci è stata chiesta la nostra opinione circa i “pacchetti” dedicati a pensionati che vogliono fare una vacanza esplorativa a Tenerife in vista di un trasferimento definitivo. Generalmente questi sono composti da biglietto aereo, soggiorno, ed in più vengono fornite spiegazioni sulle pratiche da fare per trasferirsi sull’isola e acquisire la residenza. Talvolta i pacchetti comprendono una sorta di visita guidata. Ma questi pacchetti sono davvero utili? Secondo noi no. Di seguito proviamo a spiegarvi perché.

Come spendere il doppio

Affidandovi a questi pacchetti andrete a spendere il doppio o quasi, rispetto a quello che spendereste se prenotassi il biglietto aereo ed il soggiorno autonomamente tramite internet. Non si tratta di pacchetti offerti da grandi agenzie di viaggio, che riescono a praticare tariffe competitive, bensì di persone che effettuano la prenotazione al posto vostro, ricaricando su di essa il loro guadagno. Quanto alle famigerate “consulenze” su come trasferirsi, si tratta di semplici informazioni che potete reperire gratuitamente su siti internet  o chiedendo su gruppi Facebook come “Italiani a Tenerife”, senza pagare 1 solo centesimo. Anche perché fare il NIE e l’empadronamiento non è affatto difficile. (Vedi articolo “Come muovere i primi passi a Tenerife“). Purtroppo però chi si deve trasferire, specialmente se è avanti con l’età, spesso si sente insicuro (cosa legittima) e per paura di sbagliare qualcosa preferisce “affidarsi” a qualcuno che sembra in grado di offrire un aiuto. E per questa ILLUSIONE di sicurezza è disposto a spendere (gettare nella spazzatura) molti soldi.

Come prenotare “fai da te”

Se avete la fortuna di vivere vicino ad un aeroporto servito da RyanAir (Pisa, Bologna, Treviso, Bergamo) potete prenotare tramite il sito internet il vostro biglietto a dei prezzi bassissimi, se evitate l’alta stagione e se prenotate con un po’ di anticipo! Per esempio prenotando in questi giorni (primi di febbraio) un volo per i primi di Aprile, il volo di andata da Bergamo a Tenerife Sud lo paghiamo 50-60 euro, tariffa che include un bagaglio a mano da 10kg. Aggiungendone un altro da 20kg in stiva si spendono 15 euro in più. Di seguito la nagscreen del sito:

Dal sito RyanAir 01/02/2018

Aggiungendo anche il volo di ritorno viaggiando ad Aprile si spende una cifra che si aggira intorno ai 100-120 euro, 130-150 aggiungendo la valigia aggiuntiva da stiva. Per quanto riguarda il soggiorno, siti di livello mondiale come Booking e Airbnb offrono le migliori tariffe e sono molto affidabili. Facciamo un esempio di prenotare 2 settimane, dal 4 al 18 aprile. Premesso che si tratta di un periodo di bassa stagione (ideale per conoscere l’isola in vista di un trasferimento) come potete vedere di seguito si trovano soluzioni sia affittando una casa che affittando un albergo a prezzi piuttosto economici.

Costo volo + soggiorno “fai da te”

Se non avete esigenze particolari (hotel 4-5 stelle, hotel sul lungomare, etc) ma sapete accontentarvi di una sistemazione decente ma non lussuosa, due persone possono soggiornare 2 settimane a partire da 300 euro, ai quali aggiungendone 120 a testa di biglietto aereo fanno una cifra inferiore ai 550 euro per due settimane. I pacchetti per pensionati invece nella migliore delle ipotesi vengono proposti a 800-1000 euro a testa. QUATTRO VOLTE DI PIU’! Ovviamente se prenotate nei periodi di alta stagione i prezzi saranno più alti. Ma anche i “pacchetti” vengono venduti più cari in alta stagione!

Molte persone dopo avere acquistato “pacchetti” a fiducia non avendo conoscenza dell’isola, in seguito si sono resi conto di avere pagato per soggiornare in strutture fuori dal circuito turistico (molto economiche) cifre tali con le quali avrebbero soggiornato in riva al mare!

Se non avete mai prenotato da soli un biglietto aereo e un hotel, chiedete aiuto ai vostri figli, nipoti, amici: sicuramente nel vostro giro di amicizie/parentele c’è qualcuno in grado di aiutarvi, ma in ogni caso si tratta di una procedura veramente molto semplice!

La cosiddetta “consulenza”

Quella che viene spacciata come “consulenza” a peso d’oro non sono altro che BANALI consigli che potete ottenere gratuitamente sui gruppi facebook senza pagare 1 solo centesimo. Noi di Diario di Tenerife, così come altri, oltre ad avere scritto articoli in merito, quotidianamente diamo informazioni su come fare Nie, empadronamiento etc gratuitamente. Ma chi vuole fare business con queste informazioni vi farà credere che si tratti di informazioni di una certa complessità, coltiverà le vostre insicurezze per vendervi consulenza e/o pacchetto vacanze.

Il giro dell’isola

Davvero avete bisogno che qualcuno vi porti a fare una girata sull’isola? Con quello che risparmiate acquistando autonomamente biglietto aereo e soggiorno potete comodamente affittare un’auto (prezzo medio: 25 euro al giorno) e girare l’isola in lungo ed in largo. Anche affittando una macchina non vi avvicinate nemmeno lontanamente al prezzo dei “pacchetti”. E vi avanzano ancora molti soldi.

Concludendo…

A meno che non siate super imbranati e abbiate così tanti soldi da regalare mille o più euro, noi di Diario di Tenerife vi sconsigliamo di acquistare i pacchetti e vi consigliamo il “fai da te”. Non ne vale assolutamente la pena! Tra l’altro il sud dell’isola è composto da vari piccoli paesi uno a fianco all’altro, tutti serviti dall’autopista (superstrada) con l’uscita oppure a pochi km ed il rischio di “perdersi” è praticamente nullo. Con i soldi che risparmiate prenotando da soli, potete coprirci le spese del viaggio affittando l’auto e andando a cena fuori tutte le sere. 

 

Diario di Tenerife 

PS: Eccovi i Buoni Sconto per risparmiare ulteriormente prenotando con Booking o Airbnb! 

Precedente Snowboard a Tenerife ai piedi del vulcano Teide - Video Successivo Trasferirsi a Tenerife: ecco come funziona per patente e targhe auto

2 commenti su “Pacchetto vacanza per pensionati: ma sono davvero utili? Secondo noi NO, vediamo perché

  1. Alberto il said:

    Un articolo molto untile che meriterebbe la massima diffusione.
    Vi sono agenzie in rete che pubblicizzano continuamente questi tour, a volte definiti di pre trasferimento, a costi superiori ai mille euro,
    Molto meglio muoversi da soli.
    Purtroppo sulle Canarie c’è chi ci crea un business approfittando dei problemi che ci sono in Italia e vendendo false illusioni.
    Ottimo articolo!

I commenti sono chiusi.