Crea sito

Parapendio, uno sport bellissimo quanto pericoloso

Presenza costante di vento, montagne per spiccare il volo e panorami mozzafiato. Qualità che rendono Tenerife una delle mete più attraenti d’Europa per gli appassionati di parapendio, sport praticato anche da numerosi residenti, sia canari che stranieri. Vedere dei parapendio nei cieli di Tenerife è molto frequente, specie nella zona di Adeje, dove c’è un luogo, una sorta di burrone, molto usato per prendere il volo. Per chi non ha dimestichezza con il parapendio ma vorrebbe provarlo, è possibile volare con un istruttore, al costo di 50-60 euro.

DCIM100GOPRO

Uno spettacolo unico ma rischioso

Sorvolare Tenerife in parapendio, a detta di chi pratica questo sport, è un’emozione unica. Ma questa meraviglia non è esente da rischi, e anzi gli incidenti – anche mortali – accadono con una frequenza a dir poco preoccupante. Spesso a detta degli esperti locali a finire nei guai sono i parapendisti stranieri, che non conoscono i venti e le correnti di Tenerife e si avventurano. Gli appassionati di questo sport farebbero bene a consultare gli esperti locali, e magari fare un volo in compagnia di un istruttore locale prima di avventurarsi da soli.

Numerosi gli incidenti

L’ultimo decesso dovuto a questo sport risale a marzo 2019, quattro mesi fa. A perdere la vita fu un ragazzo di 30 anni, precipitato nel barranco de Fasnia. Quando sono arrivati i soccorritori lo hanno trovato con arresto cardiocircolatorio in corso. Non ce l’ha fatta nemmeno a raggiungere l’ospedale.

I primi di aprile – tre mesi fa – un uomo è morto nella vicina isola de La Palma. E’ caduto in una zona difficilmente raggiungibile, e quando i soccorritori lo hanno raggiunto, in elicottero, il ragazzo era in fin di vita. Hanno provato a rianimarlo ma non c’è stato niente da fare.

A ritroso nel tempo, nel novembre del 2018 si verificarono cinque incidenti gravi, con un bilancio complessivo di un morto e quattro feriti. Solo pochi mesi prima, nel maggio 2018, si era registrato il decesso di un altro parapendista..

Ai casi riportati sopra vanno sommati numerosi altri incidenti non mortali, ma che comunque possono avere conseguenze assai dolorose. I casi riportati sopra infatti potrebbero non essere gli unici del periodo menzionato. Se consideriamo che non si tratta di uno sport di massa, ma che è praticato da un numero esiguo di persone, si tratta di un bilancio