Crea sito

Settembre: nuovo boom di expat a Tenerife, moltissimi gli italiani!

Se a Tenerife gli arrivi di aspiranti expat sono costanti tutto l’anno, nel periodo delle vacanze estive c’è una lieve flessione dei flussi, che poi riprendono a Settembre con maggiore forza. In molti decidono di trasferirsi a fine estate, e infatti dai primi del mese, è in corso un vero e proprio “boom” di arrivi.

Ho avuto modo, la settimana scorsa, di recarmi presso la sede della Policia Nacional di Las Americas, per accompagnare un connazionale a fare il NIE. Giunti sul posto alle 10:00, la sala era affollatissima di gente in attesa, c’era la fila per interloquire con l’agente dell’Help Desk, persone che andavano e venivano.

L’agente ci ha consegnato i moduli ed il bollettino da pagare (9.45€ se non sbaglio) per inoltrare la richiesta del documento. Ci ha chiesto di compilare il tutto, pagare il dovuto e tornare il giorno successivo.

Il giorno seguente, alle ore 09:30 della mattina però, i 100 “numeri” disponibili ogni giorno per fare le pratiche erano già esauriti, ed è stato necessario tornare il giorno seguente, prima delle otto, per riuscire a trovare posto e conseguire il “sudatissimo” NIE.

Era da un bel po’ di tempo che non si vedeva tale ressa a Las America.

Un altro indicatore del fatto che ci siano molti arrivi, è il mercato degli affitti. Trovare un monolocale o un appartamento di fascia economica è diventato un’impresa ardua. Non solo molte agenzie non hanno disponibili appartamenti da affittare (cosa che fa lievitare i prezzi di quelli disponibili) ma anche sui classici siti di annunci (milanuncios.es, segundamano.es e altri) l’offerta è limitata, così come girando nelle zone residenziali è difficile vedere un cartello “affittasi” appeso alle finestre, oppure gli annunci (abusivi) appesi nei pressi delle fermate della guagua o in altri centri nevralgici. 

Trovare un appartamento, specialmente per chi non ha un contratto di lavoro e non è in grado di offrire garanzie, è molto difficile. Molte agenzie e proprietari richiedono il pagamento anticipato dell’intero periodo di affitto, oltre che una o più caparre. E molti giovani expat certo non dispongono delle somme necessarie.

Settembre non è decisamente il periodo “migliore” per trasferirsi a Tenerife. Ad Ottobre-Novembre convergono sull’isola migliaia di persone che scappano dal freddo continentale per svernare alle Canarie, e tornare in patria all’inizio della primavera.

La maggioranza di queste persone sono proprietarie di appartamenti, molti dei quali vengono messi in affitto a partire da Aprile-Maggio fino a Ottobre-Novembre. E la disponibilità di questi appartamenti è una manna dal cielo per chi cerca una sistemazione per qualche mese a Tenerife. Pertanto, se state pensando di trasferirvi a Tenerife, o almeno di provarci, sappiate che il periodo primaverile è senz’altro più facile.

Diario di Tenerife