Crea sito

Trasferire la pensione a Tenerife: attenzione a chi vi affidate

Abbiamo pubblicato da poche ore questo articolo che tra le varie cose parla delle pensioni e ci ha già contattato una signora che ha avuto una brutta esperienza con il trasferimento della sua pensione dall’Italia a Tenerife.

Riceviamo e pubblichiamo:

Quello che avete scritto è ciò che è accaduto a me e mio marito. Dovevamo chiedere il trasferimento della pensione per fare applicare le trattenute spagnole anziché quelle italiane e seguendo una pubblicità che avevamo visto su un gruppo fb molto seguito ci siamo rivolti ad un patronato dal nome sconosciuto. Molto gentili e accoglienti, peccato che poi la pensione di mio marito è rimasta bloccata in un limbo per mesi, il passaggio alla tassazione spagnola non avveniva, era un continuo prendere tempo: “dal prossimo mese”, “ci vuole pazienza” e intanto il tempo passava. Dopo più di un anno ci siamo rivolti all’Ital e in due balletti hanno sbloccato la situazione. Fate bene a consigliare di rivolgersi a loro perché sono in gamba, parlo per esperienza diretta e di miei conoscenti. In cambio ho conosciuto anche gente che affidandosi a improvvisati si è trovata mesi senza che la pensione arrivasse ne in Italia ne a Tenerife. Poi hanno pagato anche gli arretrati ma diversi mesi senza pensione se uno non ha dei buoni risparmi sono dolori. 

Ci sono questioniper esempio se affittare casa in Costa del Silencio oppure a San Isidro – che possono essere discusse nei gruppi Facebook, e chiunque può dare un consiglio e dire il proprio punto di vista. Ma quando si tratta di pensioni ci vuole cautela. Ci sono persone che non sanno niente ma nei gruppi facebook si improvvisano “tuttologi” e dispensano consigli basandosi sul “sentito dire” o su leggi risalenti ad anni prima.

La questione pensioni è delicata, eventuali errori possono creare grossi problemi ai malcapitati, pertanto su questo ambito come abbiamo detto in precedenza reputiamo che astenerci dal dare consigli e rimandare a professionisti del settore di comprovata affidabilità sia l’approccio più serio possibile. Le leggi ed i regolamenti cambiano in continuazione, sia sul versante italiano che spagnolo, e per chi non segue costantemente l’ambito la possibilità di dare indicazioni obsolete è concreta. Affidatevi ai gruppi per altre questioni, per la pensione è decisamente meglio non farlo.

Sul tema pensioni vi rimandiamo anche all’archivio articoli del Periodico Vivi Tenerife ma per avere informazioni aggiornate e assistenza contattate sindacato ITAL

Elettra Cappon – Responsabile ITAL Spagna Tel. +34.93.304.6885 Fax +34. 933967319 E-mail: ital.barcellona@gmail.com –  Orario di attenzione telefonica: lunedí-mercoledí-venerdí: 9.00-13.00 (Isole Canarie), 10.00-14.00 in penisola martedí-giovedí: 13.30-16.30 (Isole Canarie), 14.30-17.30 in penisola.