Truffe expat: riceviamo una testimonianza

Truffe expat: riceviamo e pubblichiamo la testimonianza di una “no profit” italiana di Melbourne. Il seguente commento è stato postato da una associazione No Profit gestita da alcuni connazionali a Melbourne, in Australia, a margine del nostro articolo sui “falsi amici” che si propongono di aiutare chi desidera espatriare, stabilendo il contatto prevalentemente sui gruppi Facebook o sui siti web.  

Truffe expat: la conferma di una associazione italiana a Melbourne

Grazie per l’ottimo articolo. Io faccio parte di un’associazione not for profit con base a Melbourne che abbiamo fondato con altri ragazzi venuti dall’Italia proprio per dare assistenza a coloro che sono arrivati dopo di noi. Per questo abbiamo messo in piedi uno sportello welcome presso il consolato italiano, gestito volontariamente, completamente gratuito e che non ha rapporti con società private di nessun genere, ma solo con istituzioni o altre organizzazioni not for profit. La nostra attività ormai va avanti da due anni, con grande lavoro e impegno di tempo. Abbiamo raccolto anche molti dati sui nuovi arrivati, testimonianze delle loro esperienze e problemi che hanno incontrato.

Le informazioni contenute nell’articolo che hai scritto sono molto puntuali e rispecchiano una situazione molto diffusa, nella quale il lucro sulle persone che emigrano e quindi hanno bisogno di aiuto è diventata oramai uno dei business più diffusi, almeno qui a Melbourne.

Questo non per dire ovviamente che ci siano solo persone disoneste, ma per remmentare che chi ha un’attività dalla quale deve guadagnare, sarà ovviamente portato a tirare acqua al proprio mulino e che quindi offrirà informazioni che vanno in quella direzione. Informarsi bene prima di chiedere aiuto a qualcuno è una delle regole più importanti da seguire, per questo stiamo cercando di fare molta informazione su questa situazione, ma non è facile. Intanto consiglio a tutti coloro che stanno pensando di approdare da queste parti di dare un’occhiata al sito che abbiamo costruito in appoggio al nostro sportello.

www.italianimelbourne.it per maggiori informazioni sullo sportello http://nomit.com.au/destinazione-melbourne/sportello-welcome/ .
Un saluto.

(Il post è stato inserito come commento a questo nostro articolo: Vuoi trasferirti all’estero? Occhio ai connazionali “molto disponibili” che offrono “aiuto”…)

Diario di Tenerife

images

SECONDO TE UN CONNAZIONALE CHE VIVE ALL’ESTERO CHE “MUORE DALLA VOGLIA DI AIUTARTI”… PER COSA LO FA? LE COSE SONO 2: O HAI TROVATO UN BUON SAMARITANO, O UN TRUFFATORE. EBBENE SAPPI CHE I PRIMI SONO POCHISSIMI, ED I SECONDI IN ABBONDANZA…

 

Precedente Italiani alle Canarie: è "boom" sono 22.432! Successivo Cannabis Social Club: ecco come funzionano

2 commenti su “Truffe expat: riceviamo una testimonianza

  1. concetta il said:

    Io e la mia famiglia vorremmo provare a trasferirci alle canarie e ci stiamo appoggiando ai numerosi consigli che ci vengono dsti da Pierluigi o un certo mario
    x ora senza lucro.dovremmo aspettarci qualcosa?

    • diarioditenerife il said:

      Ciao Concetta.
      Ovviamente non esistono solo persone disoneste, ce ne sono anche di oneste. La cosa importante è essere PRUDENTI e non decidere le cose fidandosi alla cieca. Se i Vostri contatti vi propongono, per esempio, di andare da una determinata agenzia o da un determinato commercialista, etc. voi prima di prendere casa o di affidare incarichi a professionisti, sondate il terreno anche con altri, verificate che il prezzo richiesto per la casa sia “nel mercato” e non superiore. Qua gli affitti costano meno; il 90% delle agenzie esigono il 50% di una mensilità come compenso, mentre in Italia una mensilità intera+IVA … e molti italiani se gli chiedono 1 mese intero pagano senza problema. PRUDENZA, RISCONTRO, INFORMARSI CON VARIE FONTI sono i consigli + affidabili. Ricorda che nella maggioranza dei casi non sono gli altri a truffarti, ma sei tu a farti truffare… nel senso che nessuno ti punterà mai una pistola, cercheranno nel caso di convincerti a fare qualcosa, ma tu prima di dire SI prendi tempo e verifica. NON FATEVI PRENDERE DALLA SMANIA DI SISTEMARVI IN FRETTA, FATE LE COSE CON CALMA!!! Trovate un appartamento per 1-2-3 mesi e poi cercate quello definitivo una volta in loco, con CALMA! Ciao e in bocca al lupo

I commenti sono chiusi.