Crea sito

Tackle litter, la campagna per mantenere le strade di Dublino pulite

Gli irlandesi sono personaggi con un qualcosa in più, io lo dico sempre, ma siccome spessissimo non hanno praticamente voglia di fare niente, di protestare, di arrabbiarsi e nemmeno di rispettare le regole vanno presi in maniera diversa.

Per dire, loro la raccolta differenziata non sanno manco dove sta di casa e spesso se sono per strada e devono buttare una carta anche se il cestino della spazzatura è di fronte al loro naso loro la buttano per terra tanto sanno che passerà qualcuno a riprenderla.

Per questo motivo proprio in questi giorni circola online, e praticamente ovunque a Dublino città, un video che vuole sensibilizzare la popolazione a non sporcare le strade della Capitale ed ovviamente si tratta di un video divertente e ironico.

Un pupazzo travestito da bidone della spazzatura è stato immortalato mentre si butta letteralmente addosso a chi butta la mondezza per strada sotto lo slogan “Tackle litter before it tackles you” ovvero “Blocca la spazzatura in strada prima che lei blocchi te”.

Ovviamente si tratta di pubblicità progresso che impiega attori ma sicuramente è una di quelle campagne che oltre a far ridere fa riflettere… c’è da capire se e quanto farà effetto sull’irlandese medio calcolando anche che il video è solo parte di una campagna su larga scala promossa dal Dubln South Council che prevede tutta una serie di iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della spazzatura e della raccolta differenziata.

A Dublino e in generale in Irlanda la spazzatura è uno dei problemi più grandi in assoluto e la Environmental Protection Agency ha anche lanciato l’iniziativa Dump the Dumper che permette di segnalare 24 ore su 24 abusi e mancanze in questo senso.

2 Risposte a “Tackle litter, la campagna per mantenere le strade di Dublino pulite”

  1. pensa che io ho una visione completamente diversa dei dublinesi e della loro rispetto per l’ambiente. Nella famiglia in cui ho vissuto la raccolta differenziata era d’obbligo, addirittura lavavano con il detersivo scatolette di alluminio e bottiglie del latte per poi separare tutto negli appositi cestini. Raramente ho visto spazzatura per strada o persone inquinare la città… sempre se non stiamo parlando degli alcolisti che innaffiano per bene i muri delle strade di notte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.