Arches National Park

Arches National ParkArches National Park

Eccomi a raccontare uno dei parchi più suggestivi dell’ovest americano: Arches National Park.

Il parco è molto grande e si gira sia a piedi (per fare diversi sentieri), sia in macchina (per diversi Km) per raggiungere i punti più importanti. In macchina è già uno spettacolo perchè la strada si inserisce in un contesto naturale molto variegato, fatto di rocce rosse, aguzze, ognuna con una propria identità, formazioni con cui  spesso è possible divertirsi ad immaginare cosa rappresentino o a cosa possano assomigliare.

Il nostro impatto con Arches è stato in primis con la camminata e la bellissima scoperta del delicate Arches.

Delicate Arch

Per arrivare all’attacco del Delicate ci sono circa 40 minuti di strada (in macchina) all’interno del parco, quindi calcolatela quando volete arrivare per godervi il tramonto. Partire troppo tardi significa arrivare col buio.
Il trail a piedi per arrivare al Delicate dura circa 45 minuti, in salita, ma nemmeno troppo impegnativa.
L’orario migliore quindi è essere alle 18.00 all’attacco della salita per arrivare prima delle 19.00 all’arco.
E’ completamente inutile che vi racconti che cosa è il Delicate: chi l’ha visto non lo dimenticherà mai, chi lo ha visto solo in foto, non può capire cosa è dal vivo.
Vi posso dire solo che è stato uno dei momenti più emozionanti di questa vacanza, l’anfiteatro che lo accoglie sembra fatto apposta per esaltarne la forma (è enorme!!) e la bellezza… non aggiungo altro per non scadere nella melassa…
Stateci quanto volete e anche di più, ma dopo che il sole è andato giù definitivamente non fermatevi troppo oltre, visto che il ritorno sarà di circa 30 minuti in discesa e quindi, per evitare di camminare al buio, fate attenzione a calcolare bene i tempi.

Arches National Park

Arches necessita di almeno un giorno per essere visitato, meglio due se volete dedicarvi alla scoperta di tutti gli archi più importanti e fare le cose con calma. Noi ciabbiamo dedicato un giorno e mezzo (la sera per il Delicate) e una giornayta intera per il giro del parco.
I trails che scegliamo di fare sono quelli del Devil’s Garden, quelli brevi per Sand Dune Arch e per Double Arch.

Devil’s Garden Trail

Questo è sicuramente il più impegnativo.
Intanto dall’ingresso del parco ci vuole circa 50 minuti di macchina per raggiungere il parcheggio da dove parte il trail.
La strada pasLandscape_Arch_2sa in mezzo al parco per cui potrete godere delle sue bellezze a destra a manca….
Il trail è lunghetto, fatelo la mattina presto. Noi siamo partiti verso le 9.30 ed è stata una scelta azzeccata visto che dalle 11.00 in poi il caldo era diventato opprimente.
Il trail vi porterà a vedere diversi archi:

  • Tunnel Arch
  • Pine Three Arch
  • (il più ampio)
  • Wall Arch (crollato nell’agosto 2008)
  • Navajo Arch
  • Partition Arch

alla fine del percorso dopo 1 ora e mezza di camminata molto bella si arriva al Double-O-Arch, un arco molto scenografico a forma di 8.
La camminata è molto bella e vi porterà a vedere il maggior numero di archi del parco, quindi direi da fare sicuramente, ma l’importante è partire presto, per non soffrire un caldo infernale.
Noi rientriamo al parcheggio poco prima dell’una e ci fanno pena coloro che sono in partenza per il sentiero, poveretti!

Nota Un mesetto dopo che eravamo stati al parco venne giù il Wall Arch!! Incredibile, mi fece molta tristezza e rimasi un po’ basito perchè sembrava proprio un arco cazzuto!!! Peccato davvero.

Sand Dune Arch

Percorso breve di 10 minuti per questo piccolo gioiello.

Double_Arch_Arches_National_Park_Utah_USAMaestoso e impressionante doppio arco, da vedere assolutamente.
La camminata è breve (10 minuti), l’arco è secondo solo al Delicate.

Ci sono poi tanti altri archi da vedere, sta a voi scegliere.

Noi dopo aver visto Balanced Rock e esserci affacciati a Park Avenue (mi è dispiaciuto non fare il sentiero) siamo andati via perchè il clima ad Arches non è ospitale nelle ore più calde della giornata.

Colorado river & Fisher Towers

La seconda parte della giornata, dopo il meritato riposo, lo dedichiamo al Colorado, giusto tributo a questo fiume che tanto ha fatto per questi stati e per noi turisti!
Subito prima di entrare a Moab da Arches si passa il ponte sul Colorado, si gira sulla statale che lo costeggia e ci sia addentra nella valle.
La valle, prima molto stretta, si allarga e diventa prateria con formazioni rocciose che ricordano tanto la Monument Valley..
Arriviamo alle Fisher Towers tramite una breve sterrata, proviamo il percorso, ma siamo un po’ stanchi quindi dopo una mezz’oretta decidiamo che può bastare così.
Le Fisher Towers sono formazioni molto interessanti che meritano una visita unita alla visita del Colorado.
Vi consiglio anche qui il tramonto quando la roccia rossa si infiamma.

INFO & CONSIGLI

a) Cosa fare

Arches necessita sicuramente di un’intera giornata.
Se volete fare i trails vi consiglio le ore del mattino e la sera per il tramonto al Delicate.
Sennò fate come noi che abbiamo spezzato la visita in due giorni (consigliato).
Tra i trails migliori sicuramente il Devil’s Garden dove incontrerete tanti archi. Il trail è impegnativo e andrebbe affrontato presto la mattina.
Gli altri archi principali si raggiungono con brevi camminate (come descritto nella cronaca).

b) Clima

Tempo ottimo. Molto caldo dalle 12.00 alle 17.00… quindi occhio!

c) Muoversi

Arches è un parco molto grande e si percorrono diverse miglia, coi soliti limiti bassi di velocità.
E’ altresì vero che di correre non sentirete necessità impegnati a gustarvi i panorami intorno a voi.
Devil’s garden è il punto più lontano del parco e ci vogliono circa 50 minuti di macchina per raggiungerlo.
Delicate è anch’esso lontanuccio a circa 40 minuti di macchina dall’ingresso.

d) Dormire & Mangiare

Il nostro hotel era buono, ma la scelta a Moab non manca e la qualità è più o meno standard.
A Moab noi abbiamo mangiato da Zax un’ottima steakhouse/pizzeria.

Moab è comunque piena di ristoranti e fast food.

e) Quanto stare

Moab è il punto di riferimento per diverse attrazioni e diversi parchi.
Noi in 2 giorni abbiamo visto quello che volevamo vedere, ma ci si può stare anche una settimana, volendo andare a cavallo, fare canoa o rafting etc etc…
Ci sono anche altre cose da vedere, altri piccoli gioielli nell’intorno di Moab, come al solito a voi la scelta.
Riassumo quello che abbiamo visto noi:

– Canyonlands e Dead Horse Point –> mezza giornata (leggi qui)
– Arches –> 1 giorno
– Fisher Towers & Colorado river –> 2/3 ore
– Goblin Valley –> mezza giornata (da Moab); 2 orette (se arrivate da Bryce) (leggi qui)

2 Risposte a “Arches National Park”

  1. Mi piace molto il vostro modo di raccontare il viaggio.
    Una richiesta personale: potrei sapere quanto avete speso nei diversi hotel del vostro tour americano ?
    Mi potete mandare una mail ? Anche per dirmi di no ?
    Grazie mille e complimenti

I commenti sono chiusi.

Translate »