Cosa vedere a Berlino in 3 giorni

Berlino è una grande città, piena di storia di cultura e di musei. Per visitarla tutti ci vorrebbe molto tempo, spesso però possiamo permetterci solo un weekend o poco più, ed allora: cosa vedere a Berlino in 3 giorni?

Primo giorno

Per il primo giorno di visita vi proponiamo un itinerario tra storia, architettura e natura.
La partenza è in Potsdamer Platz,che è raggiungibile con la linea U2 della metro. Da lì ci incamminiamo verso la Porta di Brandeburgo, che si trova a poco di meno di un chilometro in direzione nord.
Lungo il tragitto incontriamo il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa, un monumento composto da 2711 stele costruito tra il 2003 e il 2004 in memoria delle vittime della Shoah.

Cosa vedere a Berlino - Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa
Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa

Poco oltre, raggiungiamo quello che probabilmente è il monumento più famoso di Berlino: la Porta di Brandeburgo.
Proseguiamo ancora per 400 metri ed arriviamo al palazzo del Bundestag (il parlamento tedesco). Qui è possibile visitare gratuitamente la Cupola del Reichstag prenotando on line come vi abbiamo anticipato nel nostro post sull’organizzazione del weekend a Berlino.

Cosa vedere a Berlino - Cupola del Reichstag
Cupola del Bundestag/Reichstag

Posto davanti al Bundestag ed alla Porta di Brandeburgo ha inizio il parco di Tiergarten. Una immensa distesa verde che dà il nome all’omino quartiere di Berlino. Innumerevoli sono le attività che vi si possono svolgere all’interno del parco. Si possono visitare la Residenza Presidenziale (Bellevue Palace o Schloss  Bellevue) e la Colonna della Vittoria che domina l’intero quartiere di Tiergarten.

Cosa vedere a Berlino - Tiergarten
Tiergarten

Secondo giorno

Una visita alternativa ai grandi classici offerti dalla capitale tedesca, può essere quella proposta dall’associazione Berliner Unterwelten E.V..
Un tour alla scoperta della Berlino sotterranea, tra bunker antiaerei della Seconda Guerra Mondiale e tunnel costruiti per attraversare il muro durante la guerra fredda.
Non lontano trovate poi il Berlin Wall Memorial/Gedenkstätte Berliner Mauer che racchiude l’essenza di quelli che sono stati gli anni freddi di Berlino durante la sua divisione.

Berlin Wall Memorial
Berlin Wall Memorial

A proposito di muro, vi consigliamo di percorrere la East Side Gallery. Quella che è la più lunga porzione di muro rimasta in piedi nella sua posizione originale, adesso è diventata una galleria a cielo aperto grazie ai graffiti che la ricoprono.

Cosa vedere a Berlino - East Side Gallery bacio fra Erich Honecker e Leonid Brežnev
East Side Gallery – Bacio fra Erich Honecker e Leonid Brežnev

Terzo giorno

Una visita all’Isola dei musei (Museumsinsel) è d’obbligo. Qui si trova il Berliner Dom (il duomo di Berlino) e cinque musei che ospitano importanti collezioni d’arte e reperti archeologici.
Tra i musei la nostra scelta è caduta sul Pergamon Museum. Sebbene la sala con l’altare di Pergamo sia attualmente chiusa per restauro, il museo rimane un must della visita berlinese.

Pergamon museum Porta di Ishtar
Pergamon museum – Porta di Ishtar
Haus Schwarzenberg
Haus Schwarzenberg

Se avete ancora tempo, vi consigliamo di visitare il caratteristico Haus Schwarzenberg. Il cortile nascosto più alternativo di Berlino. Non facile da trovare ma situato nel cuore pulsante della città. Si può toccare con mano la moltitudine di realtà che convivono nella metropoli berlinese.

Ci sono negozi nascosti, gallerie, dei caffè ed un ambiente unico. I muri sono un collage di graffiti che variano piuttosto spesso ed i tavolini dei caffè sono adornati di installazioni artistiche. L’ingresso di questo cortile è in Rosenthaler Straße.

 

Haus Schwarzenberg
Haus Schwarzenberg

Haus Schwarzenberg
Haus Schwarzenberg

Translate »