Monument Valley

Monument ValleySiamo a Moab e abbiamo ancora negli occhi Arches NP quando partiamo alla volta della Monument Valley.
Il viaggio on the road prosegue e anche questa tappa da Moab verso la Monument Valley ci fa attraversare ancora una volta nuovi e infiniti spazi.

In questa tappa mattutina le cose più interessanti da vedere sono state due:

– la Valley Of Gods
– Gooseneck

VALLEY OF GODS

La valle si gira in macchina ed la sterrata che l’attraversa è una deviazione della strada 163 che state percorrendo per arrivare alla Monument Valley.
La sterrata è abbastanza buona, ma fate attenzione ad alcuni punti un po’ critici per cui se avete un 4×4 state più tranquilli….
La valle è isolata ed abbastanza lunga, la deviazione vi porterà via un’oretta.
Diciamo che è interessante, ma a mio giudizio non imperdibile.

GooseneckGOOSENECK

Più interessante ho trovato il Gooseneck, praticamente un’ansa a collo d’oca formata dal fiume San Juan.
Si raggiunge anche questo da una deviazione (molto più breve) e non si paga l’ingresso.
Da vedere.

La parte finale del viaggio che vi porterà alla Monument Valley sarà emozionante.
Godetevela tutta.
Noi siamo arrivati intorno alle 14.00 all’ingresso, ma abbiamo tirato dritto e siamo andati a Kayenta a lasciare i bagagli e fare il check.in.
Ci sono circa 30 minuti di strada tra l’ingresso della valle e la cittadina di Kayenta, tenetene conto.

 

Monument ValleyMONUMENT VALLEY

La Monument Valley si trova in territorio Navajo.

L’ingresso in territorio Navajo costa 5$ [rif. 2008].
Non vi descrivo l’emozione del posto, è da vedere assolutamente!!
All’ingresso vi consegnano una mappa con 11 view point che potete vedere facendo il giro da soli.
Fare il giro da soli significa seguire la sterrata come tutti e fermarsi nei vari view points.

Non ve li racconterò, ha poco senso, vi dico solo una cosa: la Monument Valley offre un panorama unico e la storia che rappresenta mette i brividi. Il tramonto alla MV è qualcosa di imperdibile, assolutamente un must di questo viaggio.

ATTENZIONE: la sterrata sopratutto nella parte iniziale è bruttina (sembra assurdo visto la frequenza), quindi occhio a non lasciarci il semi-asse!!

Il giro è veramente bello godetevelo fino in fondo, si può compiere in quanto tempo volete: noi l’abbiamo fatto in 1 ora e mezza.
Il consiglio mio è quello di farvi il giro tranquillamente e poi fermarvi a godervi il tramonto.

Controllate bene l’orario del market che, se arrivate troppo tardi, rischiate di trovare chiuso come noi e addio acqua!!!

Nei territori Navajo, in estate, nel periodo di validità dell’ora legale, bisogna tenere conto della variazione di 60 minuti.

INFO & CONSIGLI

a) Cosa fare

La Monument Valley è tappa obbligatoria, non c’è altro da aggiungere.
La Valley of Gods non è imperdibile, mentre a noi è piaciuto molto anche il Gooseneck.
Per quel che riguarda la Monument non c’è molto da dire, il percorso è quello degli 11 view point.
Vi sconsiglio il giro con le jeep dei navajo, visto che sono sbrigativi e magari sono più jeep in colonna e dalla seconda in poi si respira polvere. Se potete, quindi, fatelo in completa libertà, però occhio alla macchina.

b) Clima

Tempo ottimo. Al massimo potete beccare qualche temporale, ma rischio basso.

c) Muoversi

La sterrata all’interno della Monument è bruttina nella parte iniziale e migliora dal view point n° 4, quindi andateci piano. Se avete una macchina bassa fate molta attenzione.
Da Kayenta alla Monument sono circa 30 minuti di strada.

d) Dormire & Mangiare

Noi abbiamo dormito all’Hampton Inn di Kayenta, ottimo hotel (il migliore dopo il Bellagio), con colazione compresa.

e) Quanto stare

La Monument richiede almeno mezza giornata e dovreste cercare di farla nel pomeriggio in modo da godervi il tramonto.
Gooseneck non vi porta via più di 40 minuti.
La Valley of Gods almeno 1 ora.
Comunque una notte dovete dormire a Kayenta o al Goulding Lodge.

Translate »