I parchi dell’ovest… come affrontarli

I parchi dell'ovestQuesta vuole essere una piccola guida di consigli pratici per chi come noi ha voluto fortissimamente visitare i parchi più importanti dell’Ovest.
Abbiamo visitato una quindicina di parchi (vedi qui la lista) e abbiamo affinato il nostro modo di affrontare i parchi via via nel tempo.
A fine vacanza avevamo un’idea abbastanza precisa di cosa avevamo sbagliato e cosa avevamo fatto giusto nell’approccio ai parchi.

Prima di entrare nel dettaglio di ognuno dei parchi vistati eccovi alcuni brevi consigli (magari banali per i più), ma comunque necessari visto che, girando, vi assicuro abbiamo incontrato la più variegata (e a volte stupida) fauna umana.

Abbigliamento

I parchi vanno affrontati con vestiti comodi.
In linea di massima non pioverà mai (in quelli che abbiamo visitato noi le precipitazioni sono molto scarse), farà abbastanza caldo, quindi pantaloncini corti e maglietta.
Le scarpe sono fondamentaliNON usate infradito o sandali!!!
Oltre a essere scivolosi, poco pratici e pericolosi si possono rompere in un qualsiasi momento lasciandovi a piedi nudi nel mezzo di un sentiero , magari con la terra che scotta 40°C!!
Usate quando fate qualsiasi sentiero nei parchi, anche il più banale, sempre scarponcini da trekking, che oltre ad essere comodi, sono anche impermeabili e vi aiuteranno nel caso ci sia qualche piccolo guado o piova improvvisamente.
Ho visto incoscienti scendere il Grand Canyon o il Navajo Loop, o risalire il Delicate Arch con gli infradito e francamente ho avuto pena per loro.
Portatevi, se sudate tanto, anche una maglietta di ricambio per evitare di arrivare fradici alla macchina e all’aria condizionata con spiacevoli conseguenze….
Ultimo consiglio che io ho sfruttato alquanto: portatevi un asciugamano, sia per asciugarvi sia per usarlo dietro la schiena tra zaino e maglietta in modo da assorbire un po’ di sudore.
Io non uso mai cappello, ma invece in questa vacanza l’ho portato e l’ho usato, ci sono percorsi che farete sotto il sole a picco e per evitare di accaldare troppo la testa il cappello fa al caso vostro…sarete dei piccoli Indiana Jones!

Zaino

Lo zaino portatevelo sempre, ci troverà posto l’acqua, le magliette di ricambio, il cappello e tutto quello che vi serve.

Acqua

In tutti i parchi ci sono posti di rifornimento acqua, solitamente vicino al visitor center.
L’acqua e’ FONDAMENTALE.
Io non sono un tipo che beve molto, nemmeno col gran caldo, ma una persona normale beve e tanto quindi contate 1 bottiglietta da 75 ml (a persona) per ogni ora di cammino, soprattutto se lo fate da tarda mattinata in poi.
Non fate mai in modo di trovarvi in mezzo a un sentiero con carenza d’acqua, la gente ci muore!!
Al Grand Canyon ce ne sono morti parecchi e lo ricordano con foto e avvisi su ogni albero.
Noi ci siamo trovati in difficoltà al “The Wave” (al ritorno abbiamo sbagliato strada), ma avevamo tanta acqua di scorta, cosa che ci ha tranquillizzato non poco.
Un consiglio che noi abbiamo seguito tardi, ma che abbiamo apprezzato, è quello della vasca di polistorolo con il ghiaccio dentro.
La vasca di polistirolo la trovate in qualsiasi market, il ghiaccio oltre che al market in tutti gli hotel/motel. Il polistirolo mantiene il ghiaccio anche per una giornata!!!
Il che vuol dire avere sempre acqua fresca. Lo lasciate nel baule della macchina con le bottigliette e alla fine della passeggiata la ritrovate ancora fresca (e non a bollore).
Attenzione comunque: mai bere acqua fredda quando si è accaldati alla fine di un trail. Il rischio di congestione o sbandamenti è alto. Se siete accaldati l’acqua deve essere a temperatura ambiente. Come dicevano gli antichi “Cum grano salis”….

Gli orari delle passeggiate

Le ore migliori sono la mattina, diciamo essere sulla via del ritorno verso le 11.30 e il pomeriggio dalle 16.00 in poi.
Poi dipende dalla vostra sveglia e dalla vostra voglia.
Comunque: più è lungo il percorso che vorrete fare, prima è meglio che vi troviate all’inizio del sentiero.

Visitor Center e shopping center

Il visitor center è presente in tutti i parchi, troverete info sui sentieri, sul tempo, su tutti gli orari; prendete i depliant e usateli….. sono fatti bene!
Lo shopping center c’è praticamente in ogni parco; lì ci sono gadgets, souvenirs, bevande, cibo, vestiario etc etc….

Bus e navette

In molti parchi sono presenti servizi di navetta gratuiti che vi portano su e giù per il parco e vi permettono di arrivare all’inizio dei vostri sentieri in tutta comodità.
Usateli e lasciate la macchina o all’hotel (come abbiamo fatto noi per Zion) o nei parcheggi all’interno (Yosemite).
I parchi con servizio navette tra quelli da noi visitati (rif. 2008) sono:

– Yosemite
– Zion Park
– Bryce Canyon
– Grand Canyon

Gli americani ci tengono veramente alle loro bellezze e le sanno curare: usiamo quello che ci mettono a disposizione per tenere i parchi i più puliti possibili.

Toilette

Ce ne sono diverse sparse per tutto il parco (qualsiasi parco); in genere le troverete all’inizio dei sentieri più importanti oltre che al visitor center o allo shopping center.
Sono gratuite.

Translate »