Mistrà dalle Marche

Mistrà dalle Marche

Il Mistrà è un liquore della tradizione marchigiana ottenuto per distillazione di alcool di vino e aromatizzato tramite infusione di semi di anice. È conosciuto soprattutto come correttivo del caffè, ma è anche un efficace digestivo non amaro. Inoltre aggiunto all’acqua fredda, è un ottimo dissetante o anche un aperitivo per le calde serate estive.

Questa ricetta, che io ho testato, risulta piuttosto dolce. Per rendere il liquore più secco si potrebbe fare una grappa aromatizzata all’anice con poco zucchero… vi farò sapere appena possibile.

Se preferite ottenere un liquore trasparente come quello che si compra, evitate di mettere la scorza di arancia.

Ingredienti: un litro di alcool a 90 °, 50 grammi di semi di anice, 10 grammi di semi di finocchio selvatico, 30 grammi di semi di coriandolo, 2 scorze di arance, 120 decilitri di acqua, 500 g di zucchero

Mistrà dalle Marche - infusionePreparazione: mettere i semi di anice, di finocchio selvatico e di coriandolo in infusione nell’alcool in un recipiente a chiusura ermetica. Agitare e chiudere. Lasciare a macerare per una decina di giorni.

Trascorso questo tempo, preparare lo sciroppo: portare a ebollizione l’acqua e lo zucchero per cinque minuti, a fiamma bassa. Spegnere e lasciare raffreddare.

Filtrare il macerato, aggiungere lo sciroppo freddo, mescolando per amalgamare il tutto. Lasciare riposare per un paio di giorni, prima di filtrarlo ancora e quindi imbottigliarlo.


E infine un regalo per salutare l’estate appena arrivata: la scheda ricette per mettere in ordine e trascrivere le ricette da ricordare.

Per scaricare la scheda ricette personalizzata per la stampa, clicca sul link Schede di ricette estive, salvare il file pdf o stampare direttamente e scrivere le vostre ricette.

scheda ricette om estate

 

2 Risposte a “Mistrà dalle Marche”

  1. Ma il mistra non è un liquore bianco?io L ho bevuto e me ne sono innamorata!ho provato a rifarlo in casa,ma come nella foto che hai postato,è uscito praticamente giallino!cosa c’è di sbagliato????

    1. La scorza di arancia! Sicuramente… ma io l’avevo scritto che si poteva non mettere per ottenere il colore più trasparente

I commenti sono chiusi.