Come visitare Bassiano

TEMPO DI LETTURA: 4 minuti

BASSIANO

Al cospetto del monte più alto dei Lepini c’è un borgo montano famoso per il prosciutto ed altre cose  buone che sarebbe assolutamente riprovevole non assaggiare.

A Bassiano si va per mangiare, passeggiare nei vicoli tra le tipiche case-torre e per fare un’escursione classica, ma sempre bella, al Monte Semprevisa (1550 metri).

GUARDA ANCHE: COSA VEDERE A LATINA E DINTORNI

STORIA DI BASSIANO

Il borgo nasce nel X secolo, ma presumibilmente anche prima alcuni pastori si erano rigfugiati qui, su un rilievo non visibile dalla pianura, per proteggersi dalle scorribande barbariche.

Per la maggior parte dei suoi anni fu di proprietà dei Caetani che possedevano anche i meravigliosi Ninfa e Sermoneta.

Furono loro a costruire le possenti mura ancora in piedi ed il palazzo baronale con le botteghe all’interno.

 

GUARDA ANCHE: BORGHI PIU’ BELLI DELLA PROVINCIA DI LATINA

COSA VEDERE A BASSIANO

Entrando nel borgo attraverso l’arco di Porta Nuova ed affacciandosi dal belvedere ci si ritrova in un mare verde di faggi, di lecci e di querce.

 

#paese #medioevo#bellezza#vita#viaggio#serenità#pace#antica#turista

Una foto pubblicata da Mojgan Bagheri (@mishagalleria) in data:

 

Una foto pubblicata da Aria Luna (@ariorella) in data:

Il Santuario del Crocifisso, a tre chilometri dal centro storico, conserva una croce lignea ed una grotta completamente affrescata dove vissero i frati francescani.

Il Santuario della SS. Trinità è un po’ più lontano, a cinque chilometri da Bassiano, ed è stato recentemente ristrutturato dalla popolazione bassianese.

A Bassiano ci sono due musei: il Museo delle Scritture è dedicato all’illustre umanista editore e stampatore Aldo Manuzio, nato a Bassiano, mentre Laboratorio Horst è un laboratorio museo di geologia.

ESCURSIONE AL MONTE SEMPREVISA

Dal paese si può partire per un trekking fino a quota 1.500 metri lungo i sentieri che portano alla cima del Monte Semprevisa.

COSA MANGIARE A BASSIANO

Oltre al prosciutto, famosissimo in tutta la provincia e non solo, ci sono l’olio d’oliva locale, la giuncata (latte cagliato) e l’impanata (siero e ricotta freschi spalmati sul pane).

PROSCIUTTO DI BASSIANO

Il prosciutto di Bassiano ha un colore rosato del grasso ed una delicata sapidità del magro. Il prosciutto viene salato a mano ed aromatizzato in modo speciale con una salsa di vino bianco, aglio, pepe ed alcuni aromi segreti tramandati di generazione in generazione; a questa segue una leggera affumicatura su legno di faggio.

La stagionatura lenta è resa ottimale dal clima di Bassiano: aperto al sole, ventilato e senza eccessivi sbalzi di temperatura. Tra i produttori migliori c’è Reggiani anche se il prosciutto di Bassiano è sempre ottimo e sempre prodotto da maiali selezionati.

Una sagra che si tiene a luglio celebra ogni anno la bontà del prosciutto di Bassiano.

DOVE MANGIARE  A BASSIANO

A Bassiano ci sono diversi ristoranti e sono tutti buoni. Ne abbiamo selezionati quattro per la particolarità di ognuno.

  • Da Teresa  è nato negli anni 50 quando serviva panini con prosciutto di Bassiano in un campo e la gente ci andava da tutta la provincia. Oggi è un vero ristorante. Dovete assaggiare assolutamente  i “mazzelaccardi” fatti a mano (pasta fatta in casa preparata con acqua e farina che assomiglia ad uno spaghetto grosso).
  • Il Torrione ha le finestre sulle mura medievali merlate ed i contrafforti del Semprevisa. L’atmosfera è a lume di candele e si organizzano anche concerti di musica classica e jazz (Via Aldo Manuzio, 2)
  • La Taverna del Brigante si affaccia sulla piazza del mercato di Bassiano ed è un’antica “casa-torre” della cittadella medievale. Il ristorante si sviluppa su tre piani ed è arredato con legno e pietra in modo semplice e rispettando la vocazione del luogo. Si mangiano soprattutto salumi e formaggi. Assaggiate la zuppa di fagioli bassianese.
  • Il Ristorante Semprevida (Via Cornette, 4) è una trattoria in campagna che non ha un menù fisso e rispetta la stagionalità dei prodotti. C’è anche un bel giardino con le sdraio.

 MAPPA DI BASSIANO

Qui sotto trovate mappa e cartina di Bassiano per orientarvi nella vostra visita (imperdibile) al borgo:

Clicca QUI per seguire Cose che ti faranno amare il Circeo su Facebook

 

Aggiornato il

 
Borghi, COSA FARE, COSA VEDERE

Informazioni su Sara

Dal 2015 scrivo del Circeo e dei posti più belli della Provincia di Latina. Vado in canoa, adoro la bicicletta e sono una guida ambientale escursionistica. Se volete innamorarvi del Circeo e dell'intera zona dell'Agro Pontino vi accompagno alla scoperta di posti segreti, di storie curiose e miti antichi, eccellenze gustose e panorami iconici, a piedi o sulle pagine del mio blog!

Precedente Lago di Caprolace a Sabaudia Successivo Villa di Domiziano a Sabaudia

Lascia un commento