Castello di Sermoneta

CASTELLO CAETANI – C’era una volta un territorio conteso e strategico che si trovava a due passi da Roma e dalla via Appia e lungo la via Pedemontana. I Baroni Annibaldi, a cui la Santa Sede affidò il feudo di Sermoneta, Bassiano e San Donato, vi costruirono un Maschio ed un Maschietto, proprio al centro del feudo, a Sermoneta.

Dal castello di Sermoneta (che solo poi si chiamò castello Caetani) la vista sull’intera pianura Pontina, sulla palude e fino al mare era perfetta.

Castello di Sermoneta

CASTELLO CAETANI: STORIA

Gli Annibaldi costruirono davanti al Maschio anche una chiesa: la chiesa di San Pietro. Nel ‘300 vennero a trovarsi in ristrettezze economiche e l’intero feudo passò ai Caetani che da quel momento in poi hanno instaurato un legame indissolubile con Sermoneta e con i suoi abitanti. Almeno fino a quando, di recente, la famiglia si è estinta.

I Caetani, conti di Caserta, trasformarono il Maschio in un meraviglioso castello che era anche un centro culturale oltre che militare e strategico. Costruirono le cosiddette stanze pinte, affrescate da un probabile allievo del Pinturicchio. Gli affreschi sono ancora presenti, così come alcuni elementi del mobilio, tra cui il letto a baldacchino del Signore.

All’inzio del Rinascimento, quando i castelli diventavano corti e le fortezze signorili residenze, i Borgia andarono contro corrente. Papa Alessandro IV Borgia scomunicò i Caetani e si appropriò dei loro possedimenti trasformando il castello di Sermoneta in un’espugnabile fortezza. Dove c’era la chiesa costruirono una piazza d’armi, al posto di sale nobili installarono le truppe e distrussero l’ultimo piano della torre.

Ma il castello di Sermoneta ritornò presto ai Caetani, per il volere, tra gli altri, del popolo di Sermoneta, sempre fedele a questa famiglia illuminata.

GUARDA ANCHE: BORGHI PIU’ BELLI DELLA PROVINCIA DI LATINA

 

#148produzioni #reazionalismo #dop #director #sermoneta #castellocaetani #photography #archeology #newproject #cinema #documentary #pointofview

Un post condiviso da Michele Catalano (@reazionalismo) in data:

 

#sermoneta #castellocaetani #walkingmorning #culturetime #colpidocchio #followthesun #🔥

Un post condiviso da sdue81 (@sdue81) in data:

CASTELLO CAETANI

Il castello di Sermoneta è incredibilmente ben tenuto ed è uno dei castelli più grandi e belli del Lazio. La visita guidata lo percorre interamente passando per stanze dipinte e mura. Entrerete in un salone che fa pensare a Re Artù e ai cavalieri della tavola rotonda, solo che il tavolo è rettangolare ed enorme. Il letto a baldacchino e qualche altro mobilio originale arreda le stanze.

Una delle prime cose che visiterete è la sala dove sono esposti gli affreschi provenienti dalla città perduta di Ninfa. I Caetani infatti, in schiacciante avanguardia rispetto ai tempi, vollero salvare gli elementi più preziosi di Ninfa dopo l’abbandono del paese. Consapevoli che il tempo, i vandali ed i saccheggiatori avrebbero distrutto un patrimonio culturale, creato durante il Medioevo a Ninfa (proprio sotto Sermoneta), utilizzarono una tecnica progredita per strappare gli affreschi dalle mura ed esporli nel castello di loro proprietà.

Oggi il Castello Caetani, insieme al Giardino di Ninfa, è gestito e salvaguardato dalla Fondazione Roffredo Caetani.

 

#sermoneta #castellocaetani #walkingmorning #culturetime #followthetime #followthesun

Un post condiviso da sdue81 (@sdue81) in data:

 

Affresco XVIsec. Castello Caetani #castellocaetani #ornamentalart

Un post condiviso da bizarredee (@a.k.a.bizarredee) in data:

CASTELLO CAETANI: ORARI

Il castello Caetani in inverno non è sempre aperto al pubblico, ma è aperto solo in alcune date che trovate qui. Da aprile a settembre è invece sempre aperto con visite guidate che partono alla scoccare di ogni ora nei seguenti orari: alle 10,00 / 11,00 / 12,00  e alle 15,00 / 16,00 / 17,00 / 18,00.

Il prezzo del biglietto di  ingresso è di 8 euro e gratuito per i bambini e ragazzi al di sotto degli 11 anni.

COME VISITARE IL CASTELLO CAETANI

Si consiglia di indossare vestiti comodi e scarpe da ginnastica per la visita al castello. I cani purtroppo non sono ammessi e la visita con i passeggini è sconsigliata a causa dei numerosi gradini e strettoie.

#panorama #torre #trevinellazio #castellocaetani #paesaggi #medioevo #montagne

Un post condiviso da Roberta Molinari (@roberta_moli_93) in data:

COME ARRIVARE AL CASTELLO CAETANI

Il Castello Caetani si prova proprio al centro del borgo di Sermoneta. Prima della porta principale del paese c’è un parcheggio dove è possibile sostare pagando il biglietto. Si percorre poi la strada centrale che sale verso il punto più alto del borgo e che come ultima meta ha il varco del castello. Prima del castello c’è un belvedere sulla Pianura Pontina. Qui sotto trovate la mappa di Sermoneta con il castello:

Precedente Spiaggia del Prigioniero al Circeo Successivo Mare a Sabaudia: le spiagge della duna

Lascia un commento

*