Alesund: 5 cose da vedere

Una porta romantica sui fiordi, ma anche un quadretto art noveau illuminato da un tramonto suggestivo. Sì. decisamente, visitare Alesund è un must e sono tante le cose da vedere. Soprattutto se avete programmato un viaggio in Norvegia. Del resto, dopo Bergen, questa è la città più bella della Norvegia meridionale. Un luogo magico, incantato e con una storia incredibile. Già proprio così: se sbarcavate ad Alesund nel 1903 avreste visitato una città completamente diversa. Ma non voglio svelare troppo. Meglio procedere con ordine.

La storia di Alesund

Tutta colpa di un soldato distratto e alticcio: la sua sbadataggine ha trasformato per sempre l’urbanistica di questa città il 23 gennaio 1904. Fino al pomeriggio, Alesund era uno splendido carillon di legno tanto fiabesco quanto fragile e delicato. La stragrande maggioranza delle abitazioni erano realizzate proprio con questo materiale, e pertanto anche qui potevate vedere qualcosa di simile a Bryggen.

Esatto, potevate. Perché durante la notte un soldato di guardia allo stabilimento delle conserve si ubriacò e rovesciò per terra la lanterna che aveva in mano. In brevissimo tempo le fiamme divamparono e distrussero la fabbrica. Purtroppo il fuoco non placò la sua furia, anzi i venti che si alzarono spinsero l’incendio fin dentro le mura cittadine distruggendo tutte le abitazioni in legno. Quella notte morì la vecchia Alesund, ma il giorno dopo nacque, a tempo di record, la città del dragon style, una evoluzione rinomata dell’art noveau.

Di chi il merito di questa rinascita immediata? Da un lato della generosità del kaiser Guglielmo II che amava trascorrere le sue vacanze qui, da un lato della solita operosità degli architetti norvegesi che ricostruirono Alesund con pietre, mattoni e draghi, per proteggere la città da un nuovo incendio e donarle un aspetto unico. Per farlo non si limitarono a prendere spunto dal liberty europeo, ma svilupparono un modello unico da cucire addosso alla città norvegese: il dragon style.

Cosa fare e cosa vedere ad Alesund

Tempo richiesto: 1 giorno e 12 ore.

Ecco la lista con i 5 consigli sulle esperienze da fare e sulle cose da vedere per un magnifico soggiorno ad Alesund.

  1. Salire al belvedere Fjellstua

    E’ la cosa più bella in assoluto di Alesund. A piedi si raggiunge il parco cittadino e poi inizia la scalata al monte Aksla. Tranquilli, non dovrete affrontare pareti impervie: ci sono 418 gradini da affrontare e quasi ad ogni tornante nella roccia c’è un punto panoramico dove scattare una foto o godersi la vista della città. Sulla sommità si apre la terrazza su Alesund. Un’autentica meraviglia da gustare soprattutto al tramonto.

  2. Visita al Museo Jugendstilsenteret

    Se Alesund così com’è vi ha affascinato, ma siete curiosi di vedere com’era prima dell’incendio del 1904, allora potete visitare il Jugendstilsenteret. Grazie al percorso multimediale e sensoriale, è possibile rivivere la città in legno del secolo scorso. L’art Noveau Center si sviluppa su 3 piani e ospita una vasta collezione di oggetti del periodo nuovo: dalle ceramiche ai tessuti, dalle cineserie al mobilio dell’epoca.


  3. Una passeggiata al porto di Alesund

    Slarghi, ponti, edifici anseatici colorati che si reggono sull’acqua, le barchette ancorate. Il porto di Alesund è un’armonia di linee, elementi naturali ed architettura. La traiettoria del mare è ipnotizzante: si incunea tra le case, apre passaggi nella materia, si allarga e si riduce. Una cartolina, non solo da vedere, ma da vivere. Come? Girando a piedi lentamente, lasciandosi cullare dalle trame architettoniche di questa splendida città norvegese.

  4. Una escursione al Faro di Alnes

    Tra le cose da vedere ad Alesund c’è anche il faro di Alnes. Una sensazione unica, un luogo magico, solitario, silenzioso. Un’isoletta di fronte all’oceano, circondata dal verde. Un paesaggio degno di un romanzo di Virginia Wolf e dello screen del vostro desktop. Si trova a poco più di 20 km da Alesund e si può raggiungere in auto, minibus (attraverso dei tunnel sottomarini) ma se non amate gli spazi claustrofobici potete anche prendere un traghetto. Consigliatissima la visita all’interno del faro di legno (costo 35 corone, circa 4 euro). Se volete riempire lo stomaco, potete prendere un caffè e una torta sempre lì. Un posto magico, molto amato dagli spiriti contemplativi e un po’ malinconici.

  5. Museo Sunnmore


    Come vivevano i vichingi? Com’erano le loro abitazioni? Beh, se siete amanti di questa civiltà, non potete dimenticare perdervi la visita al Museo Sunnmore, che ricostruisce all’interno di un parco le dimore degli antichi vichinghi, quasi tutte visitabili all’interno. Molto interessante la sezione dedicata alle imbarcazioni, la “seconda abitazione” di questi splendidi uomini di mare che si spostarono in tutto il continente europeo. E per i più piccoli c’è anche la possibilità di fare un giro in barca nel laghetto del parco. Il costo? Circa 10 euro. Ma lo abbiamo già detto: in Norvegia tutto costa tanto, tranne i musei.

Dove mangiare ad Alesund

Beh, mangiare in Norvegia è uno strazio per le tasche. Quanto al menu, il pesce che si declina alle voci merluzzo, baccalà e stoccafisso è il piatto principale. Ad Alesund non mancano i ristoranti, anche se, come in tutto il Paese, conviene cenare presto, perché già intorno alle 21:30 potreste trovare la cucina chiusa. Ecco un piccolo elenco con i migliori ristoranti, pub e lounge bar di Alesund

  • Apoterkegata: un ristorante romantico, molto bello per trascorrere una piacevole serata con il proprio partente
  • Egon: è il ristorante dell’omonima catena diffusa in tutta la Norvegia. Molto mainstream. Piatti non complessi, prezzi nella norma. Per il paese.
  • XL Diner: pub molto young style. Si trova in un ex magazzino del porto commerciale. L’ideale per mangiare un panino con hamburger e birra.
  • Anno Restaurant & Bar: una calda atmosfera con vista sul porto interno di Alesund. Davvero un locale molto suggestivo per sorseggiare un cocktail e assaggiare qualche antipasto a base di pesce.

Dove alloggiare ad Alesund

L’offerta per l’alloggio è ampia: ad Alesund potete trovare diversi hotel per categoria, ma tutti confortevoli. Personalmente ho alloggiato allo Scandic Hotel, situato sul porto moderno della città a due passi dal centro e con una sala giochi sempre aperta. Camere minimal, ampie vetrate e una bella sala ristorante con terrazza e vista mare.

Di seguito la lista delle altre strutture per alloggiare ad Alesund.

  • Hotel Brosundet: un’ elegante albergo in stile art noveau che si affaccia sul canale omonimo. Prezzo alto, posizione centralissima.
  • First Hotel Atlantica: un albergo che si sviluppa in verticale e offre una splendida prospettiva sul mare, le montagne e sul centro cittadino.
  • Quality Hotel Waterfront: si trova sul lungomare e dispone di camere colorate, palestra e ristorante con specialità a base di frutti di mare.
  • Kirkegata 4: per chi cerca una soluzione low-cost, c’è questa interessante alloggio a conduzione familiare a pochissima distanza dai principali servizi.

Il nostro viaggio ad Alesund termina qui. Prosegue invece il tour alla scoperta della Norvegia. Non perdete la prossima puntata.

Precedente Cosa vedere a Bergen in un giorno