Le librerie di Istanbul, Akmar Pasajı

Ho storicamente speso una parte consistente dei miei soldi in libri: soprattutto saggi di storia e di politica internazionale, romanzi quasi esclusivamente storici (e prevalentemente in inglese e francese: in italiano, ultimamente, ho letto solo quelli del mio amico Antonio Pennacchi).

Avendo vissuto qualche tempo fa a Parigi, vi ho sperimentato un vero Bengodi: librerie straripanti di volumi d’occasione (semi-nuovi, a prezzo ridotto), un invito ad accaparrarsene sempre di più. E una delle piacevoli scoperte di Istanbul è stata quella di ritrovare lo stesso sistema, i sahaf: rivendite di libri di seconda mano, invariabilmente minuscoli e con libri – non sempre in ordine – fin sopra al soffitto (da non confondersi con le librerie antiquarie, ovviamente).

LEGGI ANCHE: Dove comprare libri a Istanbul

A Kadıköy, sono diventato un cliente fisso dell’Akmar Pasajı: un edificio che ospita decine di sahaf, oltre a librerie con quelli nuovi. Si trova ai margini dell’antico mercato del pesce, si localizza molto facilmente: è sul prolungamento della strada – rigorosamente pedonale – che congiunge la chiesa greco-ortodossa a quella armena, i caratteri cubitali e i primi libri esposti appena fuori dell’edificio non si possono mancare.

Da lì, si possono imboccare due corridoi: allo stesso livello della strada, a un livello più basso tramite gli scalini sulla sinistra (ma ci sono anche scale all’interno, non c’è problema). E poi, aprite la caccia! Si trovano testi universitari, saggi di ogni tipo, narrativa: in turco e – soprattutto al piano inferiore, ma in quantità limitata – anche in lingua straniera (80-90% in inglese). prezzi modici: e in ogni caso i libri in Turchia – quasi esclusivamente in paperback – costano molto meno che da noi (generalmente, spendo sulle 10 lire a libro: meno di 4 euro).

LEGGI ANCHE: Itinerario n°2 – Da Kadıköy a Moda

LEGGI ANCHE: Le chiese di Istanbul, Sant’Eufemia di Kadıköy

Non ci vado spessissimo, ogni due-tre mesi: faccio però ogni volta la spesa, i nuovi arrivi sono apparentemente frequenti. Il mio preferito è uno degli ultimissimi – sulla destra – del piano principale: di dimensioni ridotte come gli altri, in cui però regna un ordine meticoloso fondato sulla rigorosissima classificazione dei libri esposti.

Akmar Pasajı
Mühürdar Caddesi n° 70, Kadıköy

Precedente Le bevande di Istanbul, il caffè turco (e l'Unesco) Successivo I musei di Istanbul, il museo di Pera

Un commento su “Le librerie di Istanbul, Akmar Pasajı

  1. Pingback: Istanbul, Europa: Le librerie di Istanbul, Akmar Pasajı | Istanbul, Avrupa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.