Barbara Spinelli e il “genocidio dei curdi”

Barbara-Spinelli-620x350

Mi sono imbattuto in un testo pubblicato in una webzine elettronica di estrema sinistra. parla di una conferenza stampa alla Camera di un gruppetto appartenente a Sel che si è recato in Turchia per monitorare le elezioni del 1° novembre e ne è tornato con impressioni poco rispondenti alla realtà. Non c’è da stupirsene.

LEGGI ANCHE: La Turchia di Özlem Önder

Non è però solo poco rispondente alla realtà, ma esempio pieno di vergognoso cialtronismo, la dichiarazione di Barbara Spinelli (se riportata fedelmente): che non solo vorrebbe che l’organizzazione terroristica Pkk – proprio mentre è impegnata in un’offensiva che ha fatto oltre 100 vittime tra soldati, poliziotti e civili turchi e curdi – venisse tolta dalla lista delle organizzazioniterroristiche, ma ha affermato che “L’UE e il governo italiano non possono chiudere gli occhi di fronte al pericolo di genocidio dei curdi in Turchia“. Il pericolo di GENOCIDIO dei curdi??? Ma dove? Ma quando? La Spinelli si rende conto dell’enormità di quanto asserisce? Poi se la Turchia prenderà provvedimenti, già immagino le accuse di violazione della libertà di parola, di espressione e di tutto il resto!

Precedente Il concerto di Francesco Taşkayalı Successivo Guide turistiche e pregiudizi sulla Turchia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.