La biblioteca del palazzo di Erdoğan

Ve le ricordate le polemiche infinite sul nuovo complesso presidenziale ad Ankara? Scomodarono sultani e califfi, arrivarono a parlare di bagno in oro, azzardarono confronti con Buckingham Palace e il palazzo di Ceaușescu.

Che poi, per l’appunto, sembrava che Erdoğan si fosse costruito una residenza privata; in realtà, è pubblico – abitato di volta in volta dal presidente in carica – e inoltre dispone di strutture sin da adesso aperte al pubblico: moschea, auditorium e centro convegni, biblioteca. Per alcuni aspetti – padiglioni nel verde, edifici religiosi e altri civili – somiglia ai külliye, ai grandi complessi delle moschee imperiali di Istanbul (che non hanno residenze, però).

Negli ultimi giorni, sulla stampa turca sono emersi dettagli riguardo proprio la biblioteca che è ancora in costruzione (la kütüphane dell’illustrazione che vedete). Secondo i programmi, aprirà alla fine del 2018: ospiterà 5 milioni di libri solo per cominciare, sarà la più grande di tutta la Turchia, sarà aperta al pubblico 24 ore al giorno.

Che dite, qualcuno chiederà mai scusa per le sciocchezze raccontate in passato? 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.