Il maiale a Istanbul

Domuz00

La Turchia è un paese a (stragrande) maggioranza musulmana, la maggior parte dei suoi abitanti – per motivi religiosi – non mangia carne di maiale (domuz, in turco): che non si trova proprio dappertutto, sicuramente non in macelleria. Ovviamente in passato le cose erano molto diverse, la popolazione era molto più eterogenea: oggi che io sappia c’è solo una macelleria in attività che ancora vende carne di maiale; persino Bottura, come ho scritto in questo mio recente articolo, ha dovuto uniformare il suo menù del Ristorante Italia alle disponibilità locali.

LEGGI ANCHE: Il ristorante Italia di Massimo Bottura

Però neanche bisogna esagerare: nei supermercati e negli alimentari delle zone residenziali – vi abitano stranieri e turchi dagli stili di vita più cosmopoliti – i salumi si trovano eccome, spesso italiani: sono importati, quindi piuttosto costosi. Questa foto l’ho infatti scattata nel Carrefour gurme vicino casa mia. Eppure, ci sono turisti che – dando retta al primo che capita – si fanno idee strane e sostanzialmente ridicole:

A detta di un cameriere, è possibile comprare rarissime fette di prosciutto, nascoste tra carni esotiche ed inconsuete, soltanto in alcune grandi catene di distribuzione, localizzate fuori città.

Vabbè…

Precedente Volare a istanbul con Turkish Airlines (e l'islamizzazione) Successivo Immagini dalla Biennale 2015, Istanbul Modern

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.