Cosa fare a Istanbul in due giorni!

AVVISO: questo post è ormai datato, è stato scritto da una persona che si occupava del blog in precedenza; chi lo gestisce oggi non ne condivide l’impostazione. Per contattarmi: giuse.mancini@gmail.com

Ho appena ricevuto la graditissima visita di ospiti qui a Istanbul, una bella comitiva di 6 italiani 6, due volte il numero perfetto (ma anche un numero un po’ scomodo per prendere i taxi, trovar posto nei ristoranti, organizzare gli spostamenti…:) Nonostante tutto la vacanza è andata benissimo, a quanto pare! Ho fatto del mio meglio per aiutare i miei cari amici, che si sono fermati qui per tre notti e due giorni. Sono stati tre notti e due giorni bellissimi, molto intesi e pieni (anzi pienissimi!) di cose da fare. Eh sì, solo due giorni!

Va da sé che due giorni non sono nemmeno lontanamente sufficienti per visitare una città ricca di storia e di splendidi tesori come Istanbul: con un po’ di organizzazione, però, in due giorni si possono comunque fare un sacco cose, e godersi molto del “meglio” che questa magica e complicata città ha da offrire. Ecco allora una microguida per aiutare tutti quegli impavidi che, come i miei amici, si accingono a visitare Istanbul per la prima volta, in un solo weekend, senza sapere bene da dove partire! Certo potreste sempre noleggiare una guida turistica in carne ed ossa…sempre un’ottima soluzione, specie in una città di storia, arte e cultura come Istanbul 🙂 Altrimenti…Siete pronti? Forza, si comincia!

Anzitutto, una piccola premessa: se avete a disposizione un solo weekend a Istanbul, scegliete senza ombra di dubbio di alloggiare nella zona di Sultanhamet, il quartiere storico dove si trovano gran parte delle attrazioni turistiche più belle e rilevanti della città; Topkapi Palace, Santa Sofia e Moschea Blu…i mostri sacri della città insomma! Vi farà senza dubbio risparmiare un sacco di tempo con gli spostamenti.

Così facendo, infatti, sarete già abbastanza vicini da poterli raggiungere a piedi, senza dovervi perdere dietro a tram e taxi.

In genere si arriva la sera del venerdì, con un volo di linea dall’aeroporto Ataturk o con un volo low cost all’aeroporto Sabina Gohken. Con un taxi o uno shuttle bus raggiungerete velocemente il vostro albergo: in genere consiglio i mezzi pubblici (come l’Havatas e il metro) ma con due soli giorni a disposizione non avrete tempo da perdere! Arrivati, cenate in un qualsiasi ristorante dalle parti all’albergo, ad esempio il Tarihi Sultanahmet Koftecisi Selim Usta, locanda dai prezzi economici, niente birra o vino; si trova in Divanyolu Caddesi n.12, la via in salita in cui passa il tram. Evitate accuratamente tutti i ristoranti con i menù tradotti in tredici lingue e concedetevi un Elma chay bollente, dolce ed energizzante, poi una bella passeggiata notturna nella piazza di Sultanhamet illuminata: vi darà un assaggio delle meraviglie che ammirerete da vicino il giorno seguente!

1° GIORNO:

Potete cominciare di prima mattina con il Palazzo Topkapi (10TL), mi raccomando: visitate anche l’harem! I biglietti per l’harem si acquistano all’interno (15TL), e ne vale assolutamente la pena. Potrete poi visitare Aya Sofia (20TL) e la Moschea Blu: uscite sulla sinistra e vi troverete all’Ippodromo, dove ammirerete l’obelisco di Teodosio, la colonna serpentina e la colonna di Costantino. Non perdetevi la Cisterna Basilica (10TL), poco lontana, e stupenda. Se non avete ancora pranzato potrete optare per un Balik ekmek (il tipico e delizioso panino di pesce grigliato a Eminönü o meglio ancora a Karaköy, al di là del ponte di Galata. Il ponte di Galata è di per se stesso un’esperienza! Sul ponte i locali pescano notte e giorno, davvero suggestivo. Da qui potrete salire a Galata e visitare la sua Torre, il tutto tranquillamente a piedi! Siete arrivati nella parte moderna di Istanbul. Un giretto nella trafficatissima via pedonale Istiklal Caddessi vi mostrerà il volto più vitale ed eclettico di Istanbul.

E’ qui che passa il famosissimo e rosso Nostalgic tram. Le terrazze più belle e i locali dove si balla tutta la notte tra un raki e una birra Efes, sono qui! Per i patiti dello shopping d’antiquariato, una vera chicca imperdibile: il quartiere di Cukurcuma, con le sue botteghe vintage, è davvero stupendo. Per rientrare in hotel (vi siete allontanati parecchio per potervela rifare tutta a piedi!) potrete prendere tranquillamente un taxi da Taksim square (dai 10 ai 20 TL, in tariffa notturna).

2° GIORNO:

Nel vostro secondo giorno potete optare per una crociera sul Bosforo: in genere, si parte alle 10:00 da Eminönü – Molo Bogaz Iskelesi, il tour procede fino all’ultima fermata Anadolu Kavagi, dove si puo’ visitare (percorso in salita!) gratuitamente il Castello Ceneviz, consigliato soprattutto per la sua ottima vista panoramica. Nel paesino troverete moltissimi ristorantini di pesce a poco prezzo. Il traghetto riparte in genere alle ore 15-15:30, per riportarvi a Eminönü. Qui, sulla sinistra c’è la stupenda Moschea Nuova, davvero imperdibile: per molti, la più bella di tutta Istanbul. Subito di fronte, ecco a voi Msir Carsisi, il Bazar delle Spezie. Da qui potrete finalmente raggiungere il mitico Gran Bazar, dove vi consiglio di trascorrere tutto il tempo che vorrete, ne vale ampiamente la pena. Inebriatevi dei suoi colori, della varietà infinita delle sue variopinte mercanzie e del melting pot che da sempre lo contraddistingue. Ricordatevi di contrattare quanto basta, ma non troppo, non è più come una volta.

Se rimane tempo, e se vi sentirete ispirati, spingetevi verso la Moschea di Solimano per ammirare uno stupendo panorama: Istanbul tutta illuminata! Se vorrete potrete anche provare lo straordinario hammam: storico e bellissimo, non proprio economico, ma affascinante e unico nel suo genere (hammam misto, maschi e femmine, 60-85 TL). Per terminare in bellezza, vi consiglio una fumata di narghilè molto speciale: Erenler Cay Bahcesi, la fumeria ospitata tra le mura di un’antica scuola coranica.

2 Risposte a “Cosa fare a Istanbul in due giorni!”

  1. La cosa più bella vista a Istanbul per me è la chiesa bizantina di Ayios Soter ! Da non perdere assolutamente se si sta due giorni.
    Saluti da Berlino !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.