Cosa mangiare, cosa bere a Istanbul

Kars

Il tema è ormai quello solito dei pregiudizi degli italiani riguardo Istanbul e la Turchia: la percezione diffusa è quella di un paese “mediorientale” o in ogni caso sottosviluppato, la conseguenza è che le condizioni d’igiene devono essere scadenti e miserabili (ovviamente non è così, al di là magari di qualche zona sperduta).

LEGGI ANCHE: I 10 pregiudizi su Istanbul assolutamente da evitare

LEGGI ANCHE: Cibo e bevande a Istanbul

vorrei sapere cose è meglio non mangiare/bere

Io do per scontato l’acqua ,giusto? da bere sempre in bottiglia?

c’è pure chi mi dice la verdura cruda chi il latte ed i formaggi…

devo evitare pure questi?

cos’ altro sarebbe meglio evitare?

Precedente Vestirsi al Gran Bazar Successivo I manichini di Istanbul

4 commenti su “Cosa mangiare, cosa bere a Istanbul

  1. Cristina il said:

    Buongiorno, da tempo ho organizzato un breve viaggio a Istanbul per la prossima settimana, ma dopo i nuovi drammatici avvenimenti sto pensando di rinunciare. C’è qualcuno che vive a Istanbul e mi può dire che atmosfera si respira in questi giorni? Ci sono turisti? È veramente avventato venire adesso? Le notizie sul sito della Farnesina sono di “massima allerta” Grazie, Cristina

    • Giuseppe Mancini il said:

      io non solo vivo a Istanbul, ma sono un esperto di fenomeni politici legati al terrorismo e alla sicurezza 🙂

      ora, rischi ovviamente ce ne sono: perché i gruppi estremisti hanno dimostrato di avere sia la determinazione sia i mezzi necessari a compiere attentati. considera però due cose: la prima, è che ci sono stati attentati ma in modo molto sporadico, non è che ci sono esplosioni o sparatorie tutti i giorni (anzi, in questi giorni la vita scorre tranquillamente, senza partiolari problemi); la seconda, è che ovviamente il governo turco ha ulteriormente rafforzato le misure di sicurezza: persino le stazioni di metro e bus sono presidiate, i passeggeri – in modo selettivo, ovviamente – vengono controllati.

      io non rinuncerei al viaggio, tra l’altro si può visitare Istanbul senza concentrarsi troppo nelle zone turistiche per esplorare quelle ancora più affascinanti ma fuori dai classici circuiti del turismo di massa (meno conosciuti, più sicuri!). per avere ulteriori informazioni, puoi scrivermi a: giuse.mancini@gmail.com

    • Silvia il said:

      Anch’io Cristina sono nella tua stessa situazione e non so proprio cosa fare!! Ho una gran ansia perché vorrei partire, ma ho paura!
      Se sai qualcosa ti chiedo gentilmente di scrivere……grazie mille!
      Silvia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.