Il calendario Di Meo 2019 presentato a Istanbul

Ho già pubblicato sul blog il mio intervento per il calendario Di Meo per il 2019, dedicato quest’anno a Istanbul (dove verrà presentato con una grande festa il 17 novembre).

LEGGI ANCHE: Napoli’den İstanbul’a, il calendario Di Meo 2019

Stavolta vi segnalo invece l’articolo con cui ne parlo su Il Giornale dell’Arte, nel numero di novembre in edicola; qui, come sempre un assaggio:

[…]

Le 12 pagine sono state affidate a Massimo Listri e a validissimi studiosi italiani e turchi come İlber Ortaylı e Rosita D’Amora, che hanno creato un equilibrio dinamico – ricco di echi, di rimandi – tra immagini ieratiche e storia per secoli intrecciata. Protagonisti ne sono stati genovesi, veneziani, per l’appunto napoletani: mercanti, ma anche ingegneri e architetti, artisti e intellettuali.

Il fotografo di palazzi e ville, ha ritratto – da una prospettiva sempre originale – interni monumentali e sorprendenti di Istanbul, che di Istanbul fanno intuire la personalità molteplice e mutevole.

[…]

Precedente Come arrivare al nuovo aeroporto di Istanbul Successivo Il caso Khashoggi e la strategia della Turchia (su Aspenia)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.