Il mecenatismo culturale del gruppo Doğuş (su Arte e Imprese)

Nelle ultime settimane ho scritto molto – al momento, soprattutto di temi culturali che sono da sempre quelli che più mi appassionano – e quindi anche oggi vi segnalo un mio articolo.

E’ stato pubblicato su Arte e Imprese, è dedicato alle iniziative di mecenatismo culturale del gruppo Doğuş; per scriverlo ho fatto una bella chiacchierata con la professoressa Çağla Saraç che del gruppo imprenditoriale è il consigliere culturale.

Come al solito qui trovate un piccolo assaggio, l’articolo intero potete leggerlo sul sito di Arte e Imprese. Ma mi chiedo: se fossero pubblicati più di frequente articoli così, anche sui quotidiani, la percezione comune sulla Turchia non comincerebbe a cambiare? E allora solo perché fake news e articoli fuorvianti?

LEGGI ANCHE: In ricordo di Ara Güler: l’archivio, il museo, le mostre

[…]

Quasi a riprodurre la poliedricità nelle scelte imprenditoriali del gruppo, anche nel solo settore culturale gli interventi sono fortemente diversificati: l’organizzazione del Festival musicale di Bodrum giunto quest’anno alla tredicesima edizione, il coinvolgimento nella candidatura all’Unesco e nel piano di gestione del sito archeologico di Göbeklitepe, la creazione dell’archivio e museo dedicato al celebre fotografo Ara Güler, la realizzazione della piattaforma per la diffusione dell’arte contemporanea “Sanata Bi Yer” (“Uno spazio per l’arte”), l’inclusione di un polo sempre per l’arte contemporanea – musei con l’Instanbul Modern ricostruito da Renzo Piano, gallerie, spazi all’aperto per installazioni – nel rinnovato e ripensato porto crocieristico che sta nascendo in riva al Bosforo (Galataport).

LEGGI ANCHE: Göbeklitepe: la preistoria turca all’Unesco (su Al-Monitor)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.