I ristoranti di Istanbul, Due Forni

DueF01

Ho da poco scoperto un nuovo ristorante italiano (di qualità: niente a che vedere coi “Va bene”, “Va piano”, “La mia mensa” e scempi simili), proprio vicino casa mia: prima c’era uno scandaloso Rossopomodoro, dove ho mangiato la peggior pizza di tutta la mia vita. Un locale molto curato e accogliente, con sale interne e veranda che dà sul parco di Göztepe: si chiama “Due Forni“, prende il nome dai forni per la pizza che mi sembra ci fossero già prima.

LEGGI ANCHE: Ospitalità italiana al ristorante Gina di Istanbul


LEGGI ANCHE: Aqua, cucina italiana in riva al Bosforo

LEGGI ANCHE: Il ristorante in terrazza del Divan Beyoğlu

LEGGI ANCHE: Eataly a Istanbul

Visto che merita, scriverò una recensione per The Guide Istanbul: che potrete leggere (sì, in inglese) nel numero di gennaio/febbraio. E l’altro giorno sono andato a trovare lo chef Giuseppe Usai, per una chiacchierata e una degustazione; per scoprire la sua filosofia di cucina e quali sono le sue creazioni, insomma. Giuseppe è lì da due mesi, il nuovo menù arriverà solo fra qualche settimana: ma la sua mano si nota già, quello che ho assaggiato – insalata di polipo al pesto e con verdure, tortelloni ripieni di caprino ai funghi porcini, tiramisù – è davvero notevole.

Non so, le sensazioni sono quelle del cibo autenticamente italiano: ma lui ci mette un pizzico di fantasia che ti spiazza, l’apparente semplicità degli ingredienti e delle presentazioni nasconde sorprese sensoriali. Acqua italiana, carta dei vini italiana e turca; i prezzi sono abbastanza alti per la Turchia, ma posso affermare che ne vale la pena: soprattutto perché nel menù c’è molto pesce – preparato per l’appunto in modo impeccabile e creativo – e la cosa a Istanbul è molto rara. Altra nota di merito: lo chef propone ogni giorno dei piatti fuori menù, secondo la stagione e l’ispirazione.

Ristorante Due Forni
Prof. Dr. Hulusi Behçet Caddesi n° 10
Göztepe, Istanbul

DueF02
DueF03
DueF04

Precedente Lo scontro tra Russia e Turchia Successivo La Turchia, Erdoğan e Angelo d'Orsi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.