Farusiyya, l’arte della cavalleria islamica

Farusiyya

(recensione di una mostra ad Abu Dhabi dedicata alla farusiyya, già pubblicata sul numero di febbraio 2020 de Il Giornale dell’Arte col titolo “Cavalieri arabi nel Medioevo“)

La farusiyya è l’arte della cavalleria medievale dei paesi islamici, nata nell’VIII-XI secolo e fiorita soprattutto nell’Egitto mamelucco del XIV secolo. La mostra “Farusiyya. L’arte della cavalleria tra Oriente e Occidente”, in programma al Louvre di Abu Dhabi dal 19 febbraio al 30 maggio 2020, la mette per l’appunto a confronto – per suggerire similarità, ma anche divergenze – con il mondo dei cavalieri e delle corti nell’Europa cristiana. Un’operazione particolarmente originale.

La mostra è organizzata in collaborazione col Musée National du Moyen Age (Musée de Cluny) di Parigi: e da musei e biblioteche francesi provengono in prevalenza gli oggetti presentati. Si tratta in tutto di 130 opere, originarie sia del Medio Oriente sia di Francia e Germania: armi, armature, accessori per cavalli, manoscritti miniati che illustrano sia battaglie sia l’amor cortese.

I visitatori sono accolti da due armature per cavalieri una di fronte all’altra, una ottomana e l’altra europea: un’introduzione simbolica e accattivante ai contenuti di “Farusiyya”. Seguono poi tre sezioni, che mostrano cronologicamente e tematicamente le origini antiche della cavalleria, la tecnica del combattimento, la cultura della cavalleria.

Nella prima, spicca il cameo persiano in onice del III secolo che raffigura la lotta tra l’imperatore romano Valeriano e il re sasanide Sapur: la scontro cruento e infinito tra Occidente e Oriente. Nella seconda, possono essere ammirati fianco a fianco manoscritti illustrati arabi e francesi, l’elmetto con turbante del sultano ottomano Beyazid II e un bacinetto europeo: tipologie simili, con evidenti adattamenti culturali. Nell’ultima, manoscritti e oggetti raffinati raxccontano la falconeria, l’equitazione, gli scacchi, i valori comuni dei cavalieri – occidentali e orientali, cristiani e islamici – come il coraggio, la fede, la lealtà, l’onore.

Per contattarmi:
giuse.mancini@gmail.com
https://www.facebook.com/IstanbulEuropa
https://twitter.com/IstanbulEuropa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.