Gran Bazar, dal “collasso” (inventato) alla folla

Gran Bazar

Lo scorso anno avevo commentato un articolo delirante – uno dei tanti, in realtà – in cui si sosteneva che il Gran Bazar era “al collasso”. Questo articolo nulla aveva a che vedere col giornalismo: dati inventati di sana pianta, altri manipolati per far crede ai lettori chissà cosa.

LEGGI ANCHE: Il Gran Bazar al collasso (fake news, come sempre)

Sì, certo: nel 2015-2016 il settore turistico in Turchia ha vissuto una crisi terrificante, ma già nel 2017 e soprattutto nel 2018 – quando l’articolo in questione è stato pubblicato – c’è stato un recupero nei flussi prima parziale e poi totale, mentre nel 2019 siamo tornati a numeri da record (io continuo a non capire perché le autorità turche NON prendano provvedimenti contro queste campagne diffamatorie: ma ormai mi sono rassegnato…).

LEGGI ANCHE: Le luci spente di Marta Ottaviani (turismo in Turchia)

E infatti, anche il Gran Bazar ha superato brillantemente quel biennio di difficoltà: non è mai stato “al collasso”, l’Apocalisse non è mai arrivata, come previsto i turisti/acquirenti sono tornati in massa. La stampa turca, in questi giorni, ha messo in evidenza alcuni dati significativi:

  • in tutto il Gran Bazar – ne conta sui 4.000 – ci sono in tutto TRE negozi al momento non attivi (due chiusi per lavori di restauro, il terzo per questioni di eredità);
  • anche se l’orario di chiusura serale è alle 8, in questo periodo estivo c’è talmente tanta gente che i negozianti sono costretti a lavorare fino alle 9.

LEGGI ANCHE: Vestirsi al Gran Bazar

Mi chiedo: quando compariranno sulla stampa italiana articoli con questi dati positivissimi, con interviste entusiaste a turisti/clienti e negozianti? Poi, sono il primo io a criticare il tipo di esperienza turistica che riserva al Gran Bazar e l’invasione di souvenir di livello incommentabile: ma questo è un problema di tipo molto diverso, che magari affronterò in un altro post.

Precedente Antakya, un tappeto di mosaici (con nuove foto) Successivo Prezzi ancora più alti nei musei di Istanbul (2019)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.