I musei di Istanbul, il Museo del mare (e la mappa di Piri Reis)

Stamattina mi è capitato di andare al rinnovato Museo del mare, riaperto da poche settimane dopo restauri e lavori di ampliamento; purtroppo il giorno della sua inaugurazione – il 4 ottobre – ero in Italia e l’ho mancata. Si trova a Beşiktaş, sul Bosforo: a pochi passi dal molo e dalla tomba di Barbaros Hayreddin Paşa, leggendario corsaro e grande ammiraglio della flotta ottomana nel XVI secolo. Avevo letto resoconti entusiastici, quindi avevo grandi aspettative: che come spesso accade sono andate piuttosto deluse.

In effetti, mi aspettavo un approccio storico: un museo che raccontasse in modo sistematico la storia del rapporto tra gli ottomani e il mare, in tutte le sue sfaccettature. Invece non è così: vengono esposti cimeli, vengono evidenziati momenti di grande impatto, vengono celebrati grandi nomi; e il mare è più che altro un campo di battaglia. La parte più interessante è la collezione dei caicchi imperiali, imponenti e decoratissimi: barche da diporto, per il tempo libero sul Bosforo; ma ce ne sono altri meno sfarzosi e di dimensioni ridotte, appartenenti comunque alle famiglie agiate o ad (complessivamente, imperiali e non, ne sono esposti 31).

Le altre sezioni del museo, in realtà allestimenti che ruoteranno così da poter valorizzare al meglio le ricche collezioni, sono dedicate all’arte della decorazione in legno (con alcuni mobili) e alle battaglie navali e alle navi celebri della storia ottomana, fino al XX secolo: mappe, quadri, uniformi, oggetti, modellini. Molto più interessante la mostra interattiva sulla “mappa del mondo” di Piri Reis, celebrati nel 500° anniversario (della mappa): un breve documentario racconta la vita dell’ammiraglio e cartografo autore del Kitab-ı Bahriye (Libro della navigazione), immagini via satellite vengono messe a confronto con riproduzioni settoriali, una stanza in cui vengono proiettate immagini digitali a 360°.

Il museo è aperto tutti i giorni tranne il lunedì, dalle 9 alle 17 (nei mesi estivi dalle 10 alle 18 nel fine settimana); il costo del biglietto è di 5 lire turche, poco meno di 2 euro.

Precedente Il Bosphorus Palace Hotel a Beylerbeyi Successivo I ristoranti di Istanbul, Cibalikapı balıkçısı

Un commento su “I musei di Istanbul, il Museo del mare (e la mappa di Piri Reis)

  1. Pingback: Istanbul, Europa: I musei di Istanbul, il Museo del mare (e la mappa di Piri Reis) | Istanbul, Avrupa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.