Il miglior shopping di antiquariato…

AVVISO: questo post è ormai datato, è stato scritto da una persona che si occupava del blog in precedenza; chi lo gestisce oggi non ne condivide l’impostazione. Per contattarmi: giuse.mancini@gmail.com

Dove si trovano i migliori pezzi di antiquariato a Istanbul? Al Gran Bazar, certo, ma non solo! C’è un’altra zona denominata Çukurcuma, non lontana da Galata, dove ogni collezionista troverà pane per i suoi denti! Ed è anche una zona bellissima, di grande atmosfera e suggestione.

Vediamo subito dove si trova! Io ci sono capitata per caso (salvo scoprire poi che si trattava di un posto famoso!) e ci vado spesso, dato che non è lontano da dove abito. Arrivarci è semplice, ma bisogna tenere gli occhi bene aperti per non perdersi!

A pochi passi dalla sempre trafficatissima Istiklal Caddessi, scendendo a valle, all’altezza del Galatasaray Lissey (sempre ottimo da tener presente come punto di riferimento) e risalendo subito verso sinistra, si arriva in una stradina lastricata di sanpietrini, Faik Pasa. Essa ospita alcuni dei palazzi più belli in stile ottomano, e percorrendola non si potrà fare a meno di notare la principale caratteristica che la contraddistingue: una sfilata di negozietti speciali. Polverosi, illuminati da lampadari di cristallo, arredati con gusto e nonchalanche, sono pieni zeppi di oggetti introvabili. Oggetti di antiquariato, modernariato, gioielli di epoca ottomana, giocattoli antichi, tappeti, quadri…

LEGGI ANCHE: Lo shopping a Istanbul, il mercato dell’antiquariato di Horhor

Ce n’é davvero per tutti i gusti, e per tutte le tasche! Dai vinili introvabili alle “scomode e bellissime” sedie in stile anni 60, passando attraverso i coloratissimi juke-box fino alle meraviglie antiche e introvabili, provenienti dalle ricche case di mezza Europa, e molte dall’Italia!

Perché dall’Italia? Beh, perché questa via è da anni sede e insediamento degli italo-levantini, così come tutte le aree di Galata, con la sua caratteristica torre, eretta nella seconda metà del 1300 dai genovesi. Sì, perché qui vivevano genovesi, pisani, veneziani e amalfitani provenienti dalle repubbliche marinare della penisola italica, in stanza a Bisanzio. La cultura levantina sopravvive nell’area (e così la lingua e la cultura italiane) con la scuola Italiana, e una parlata dall’intonazione particolare: tutta quest’area ha mantenuto tratti prettamente europei, come testimoniano questi negozi…belli da fare invidia a quelli di Parigi!

Vediamone qualcuno. Beh, anzitutto, A La turca: in una bellissima dimora di fine Ottocento disposta su tre piani, il padrone di casa, Erkal Aksoy, esperto di tappeti e kilim, vi mostrerà le meraviglie del suo negozio, e vi offrirà una tazza di delizioso chay. Esotico e asiatico, Moderntarih, ha mobili, arredi e sculture proviene dalla Cina, Giappone, India e Turchia orientale. Appena fuori, per i nostalgici degli anni Settanta, c’è  Müstamel Esya evi, specializzato in modernariato e, proprio di fronte, De Form Muzik, propone una grande varietà di vinili da collezione.

A pochi passi, all’angolo, superato l’incrocio con Faik Pasa, si trova l’elegante Ayse Orberk: tre piani che ospitano arredi, lumi e tessuti di gran classe. Dalla sua terrazza, ornata da giare turche, si gode di una bella vista sul dedalo delle stradine di Cukurcuma: da qui, potrete scegliere il vostro locale ideale, dove riposarvi dalle fatiche dello shopping, sorseggiando un chay.

Il mio pezzo preferito? Un cavallo a dondolo… O forse, il bellissimo quadro di Tamara de Lempicka che ho intravisto in una delle botteghe! Wow! Alcuni pezzi sono davvero da museo. Intenditori e amanti del vintage: questo è il posto che fa per voi! Meglio del Gran Bazar, e un’atmosfera molto particolare, molto europea.

Tavolini all’aperto, studenti in divisa all’uscita da scuola. Ci sono molti, moltissimi straneri ad animare le vie di questa parte di Istanbul, e l’atmosfera a Çukurcuma  è viva, elegante, lievemente nostalgica: in altre parole, oh – très chic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.