Il turismo a Istanbul e in Turchia: qualche dato sul 2013

La Turchia è la sesta potenza turistica al mondo e punta decisamente a diventare la sesta, cioè a prendere il posto dell’Italia: in un articolo di ormai due anni fa per Develop.med – “Turismo in Turchia: verso il quinto posto…” – ho illustrato i tratti determinanti della strategia che si sta rivelando vincente. Gli ultimi dati del ministero turco della cultura e del turismo – elaborati e diffusi dall’ufficio competente dell’ambasciata di Roma – confermano il trend impetuosamente positivo: i turisti stranieri tra gennaio e agosto 2013 sono stati 24.089.031, con un incremento medio del 10,67% rispetto agli stessi otto mesi dell’anno precedente.

Se non ci fossero state le proteste di piazza Taksim, il risultato sarebbe stato però ancor più eclatante: a giugno l’incremento è stato infatti del 4,93% rispetto all’analogo mese del 2012 (4.073.906 visitatori), mentre a luglio solo del 0,48% (4.593.511 visitatori) per poi avere un balzo in avanti – del 10,64% (4.945.999 visitatori)! – ad agosto. Insomma, c’è stato un breve ed episodico rallentamento del ritmo di crescita ma non una flessione: i turisti – nonostante il terrorismo psicologico di certe campagne di stampa – continuano a scegliere sempre più numerosi la Turchia. Al primo posto tra i paesi di provenienza – sempre in relazione ai flussi gennaio-agosto 2013 – c’è la Germania (3.339.626 turisti, 13,86% del totale), seguita da Russia (3.104.869 turisti, 12,89% del totale) e Gran Bretagna (1.742.549 turisti, 7,23% del totale); poi via via la Georgia, la Bulgaria, i Paesi bassi, la Siria, l’Iran, la Francia e l’Ucraina. I turisti italiani non sono in effetti numerosissimi: nei primi 8 mesi dell’anno, 497.363; ma è un dato in aumento – + 1,36% – e quindi in controtendenza: visto che i viaggi di italiani all’estero quest’anno sono drasticamente calati, secondo le stime di circa il 12%.

Io rimango a disposizione di chi progetta un viaggio a Istanbul: con consigli personalizzati, sul blog e – per chi vuole – anche su Facebook ( www.facebook.com/IstanbulEuropa ) e in privato ( giuse.mancini@gmail.com ). C’è invece tra chi legge – o tra gli amici di chi legge – qualcuno che quest’estate ha preferito rinunciare a un progetto o una prenotazione?

Una risposta a “Il turismo a Istanbul e in Turchia: qualche dato sul 2013”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.