In che zona dormire a Istanbul

PRECISAZIONE, 1° agosto 2019 – Questo post è stato scritto molto tempo fa dalla prima persona che si è occupata da questo blog, da chi in sostanza lo ha aperto: ma era a Istanbul di passaggio, quindi poco informata. Dopo qualche segnalazione, mi sono reso conto che aveva fornito una pessima indicazione riguardo dove dormire a Istanbul: la zona di Sultanahmet è SCONSIGLIATISSIMA, perché è una zona esclusivamente turistica con ristoranti e negozi per turisti (qualità bassa, prezzi alti), popolata solo da turisti, che di sera diventa un deserto; anche gli hotel, possono riservare brutte sorprese. Il consiglio è invece quello di soggiornare a Galata, Pera/Beyoğlu, Taksim: vicinissime fisicamente da Sultanahmet, ma distanti anni luce dalle logiche perverse del turismo di massa (e frequentate soprattutto da noi locali).

Con l’arrivo della bella stagione sempre più persone mi scrivono per chiedermi info di questo tipo:

Buon giorno,
ma che carino, utile ed interessante questo sito!!! Verro’ ad Istanbul con una mia amica dal 18 al 23 maggio. Mi hanno consigliato di dormire a Sultanahmet. Vorrei sapere se va bene… (Risposta: ...sì, va benissimo!)

Ho quindi pensato di preparare un post completo e un po’ riassuntivo su dove dormire qui a Istanbul, in modo da dare una mano a tutti coloro i quali stanno per arrivare qui a Istanbul per la prima volta.

Questa è una grande città, una vera e propria metropoli (conta circa 9 milioni di abitanti nella sola area metropolitana!) composta di molte e diverse zone, ognuna con le sue peculiarità.

I turisti di solito vengono indirizzati su zone ben specifiche della città, ben servite dai mezzi pubblici, vicine alle attrazioni turistiche e sicure al 100 per 100: sono principalmente due, Sultanhamet e Taksim. Vi consiglio anche io queste due zone!

La prima è il fulcro della Istanbul storica, dove ci sono i mostri sacri della città, ovvero la Basilica di Santa Sofia, il Topkapi Palace e la Moschea blu. L’ altra è Taksim, il cuore pulsante della Istanbul moderna: da qui è possibile prendere taxi, tram, bus ecc. e raggiungere comodamente tutte le aree della Istanbul metropolitana.

In sintesi: per chi preferisce una vacanza a Istanbul improntata sulla vita notturna e metropolitana, consiglio senza ombra dubbio Taksim; qui, infatti ci sono i mille locali e localini di Beyoglu, aperti tutta la notte, e la grande via pedonale di Istiklal Caddesi, che non dorme mai.  Per chi abbia in mente una vacanza più improntata alla Istanbul dei monumenti storici e dei Bazar, consiglio senz’altro Sultanhamet: da qui si raggiungono a piedi,  in un baleno, il gran Bazar e la piazza di Santa Sofia, ma non ci sono locali o bar-terrazze per nottambuli.

Su Istanbul per nottambuli, leggi qui: Nightlife, i clubs migliori della città

Veniamo alle altre zone in cui alloggiare, per chi abbia voglia di scoprire gli angoli di una Istanbul un po’ diversa. Ci sono zone molto belle, un po’ meno conosciute: una è Besiktas, dalle parti dello splendido Dolmabahce Palace. Una zona molto tranquilla, piena di ristorantini ecomonici e a un passo dal Bosforo. Un hotel in questa zona è senz’altro consigliato: unica pecca, non ci sono trasporti pubblici per raggiungere Sultanhamet, solo taxi e dolmus; in alternativa, si può prendere un taxi fino a Kabatas, dove comincia la tratta del tram che porta fino a Sultanhamet e oltre. Fattibilissimo, dopotutto.

Proseguendo sulla costa, nella direzione del ponte che unisce la sponda europea con quella asiatica, ci sono le bellissime e blasonate zone di Ortakoy e Bebek. Qui gli hotel costano molto, e sono in genere molto belli. Di nuovo, per raggiungere Sultanhamet e Taksim da qui si deve prendere un taxi. Il taxi non dovrebbe costare più di 10  TL – 15 TL  per tratta: ma a volte, a seconda degli orari e delle stagioni, i prezzi potrebbero lievitare.

Un’altra zona moderna e molto gettonata, ben servita dai mezzi pubblici, è quella di Levent. Molti hotel bellissimi, centri commerciali e ristoranti di buon gusto: il metrò permette di raggiungere Taksim in poche fermate, comodissimo. Molti scelgono Levent come tappa ideale per dormire durante meetings e viaggi di lavoro; è una zona moderna e residenziale. Niente a che vedere con lo splendore autentico di Beyoglu o Sultanhamet, certo.

Per quanto riguarda il dove dormire: a parte gli hotelini che vi ho consigliato qui e sconsigliato qui, ci sono siti splendidi e comodissimi per cercare il vostro Hotel dei sogni qui a Istanbul, per tutti budget, come ad esempio booking.com: io lo uso sempre, mi ci trovo benissimo.

Buon soggiorno a Istanbul, ovunque scegliate di alloggiare: la città e splendida, godetevela tutta.

Precedente Istanbul Film Festival 2012 Successivo I tulipani di Istanbul in festa

10 commenti su “In che zona dormire a Istanbul

  1. Elisa! Il tuo post capita proprio a pennello! Oramai non c’è giorno che io non passi a vedere il tuo blog! Adoro Istanbul, e la visiterò presto. Nel frattempo mi preparo leggendo una marea di libri e guide sulla città.
    Complimenti per tutto, i tuoi post hanno sempre contenuti interessanti e utilissimi!
    Un’affezionata del tuo blog.

  2. kiki il said:

    Che disastro!!! Più leggo e più mi confondo, un attimo prima mi convinco di cercare l’albergo a Sultanahmet e poi cambio idea!
    Siamo in due io e il mio fidanzato, ma ahimè devo decidere da sola perchè è un regalo!
    Diciamo che penso che la zona vecchia sia più caratteristica ma logisticamente magari è meglio la parte più europea…

    uff non lo so!

    Cioè meglio dover utilizzare i mezzi di giorno (da taksim a sultanahmedt) piuttosto che di sera…
    Però non vorrei perdermi l’anima vera della città alloggiando in una zona troppo moderna!
    Che indecisione!

  3. elisa il said:

    Cara Kiki, te lo dico in un orecchio: ti consiglio di alloggiare a Beyoglu – Taksim, nella parte cosiddetta moderna! In realtà è ricchissima di storia e bellissima…specie se rimani nella zona di Galata! Sultanhamet è meravigliosa ma è STRAPIENA di turisti, e decisamente scomoda per la vita notturna… e la raggiungi comodamente durante il giorno con i mezzi o addirittura a piedi, per cui non c’è affatto bisogno che restiate a dormire lì.
    Che rimanga tra noi eh 😉

  4. kiki il said:

    Galata, per intenderci vicino alla torre?
    ma poi le distanze sono davvero enormi?!?!? cioè da Sultanahmed a Galata o piazza taksim posso farle a piedi o è davvero follia?!?!? grazie!

  5. elisa il said:

    Sì, la zona della torre, e in generale tutto il quartiere di Beyoglu, di cui Galata da parte.
    Le distanze si possono fare a piedi, certo!! Non sono così enormi: io lo faccio sempre!! E Galata è ben posizionata sia per Taksim che per Sultanhamet. Ciao!!

  6. kiki il said:

    Elisaaaaa!!!! Un anno dopo per dirti che abbiamo poi alloggiato proprio a Galata…ed è stato un sogno!!!! Siamo stati benissimo, abbiamo amato il quartiere, il nostro alberghetto stupendo, e la vicinanza a tutto!!! Ci siamo spinti anche fino ad Ortakoy come da tuo consiglio, non è stato facile arrivarci, ma ne è valsa la pena…davvero super!!!!

    CHe bello quanto mi manca Istanbul!!!

    Grazie grazie mille!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.